Da 30 anni con voi! - D'intesa con RignanoNostra.it e GrottaPaglicci.it - Seguiteci su Facebook


 

San Marco in Lamis, panorama

“Così, non ti conoscevo” di Alexis (recensione)

La segregazione in casa per una coppia non  sempre costituisce una iattura, una polveriera di sentimenti contrapposti generati dalla noia di fare e parlare sempre delle stesse cose,

con albe e tramonti che si susseguono uno dopo l’altri uguali a se stessi con sguardi che si perdono nel vuoto , ma talvolta può essere un modo come un altro per riscoprire ricordi e generare nuova linfa d’amore. E’ la nuova poesia di Alexis, il poeta di San Marco in Lamis nel tran tran della vita quotidiana al tempo del Coronavirus,significata dal “resta a casa” ad  ogni costo, per salvaguardare la salute propria e quella degli altri. Ripercorrendo la vita a ritroso, scopre che l’amore tra lui e l’altra, nonostante i cinquant’anni passati, rimane ancora intatto, anzi torna a vita nuova, rendendoli dolci e gentili, come se si incontrassero per la prima volta, non più ansiosi e timorosi di non perdere un minuto per dirsi tutto, ma sicuri di sé e fortificati dallo stare assieme “per giorni e giorni interi”. Il poeta lo nota nel modus operandi di lei, gioiosa e serena,  “ in una tempesta” (ovviamente quella del Virus). Così, come recita il titolo, “non ti conoscevo”.  Non l’aveva mai vista prima, sobillata come si è dai colpi e contraccolpi della vita e dei sentimenti. Tutto questo spinge l’autore  ad apprezzare di più la donna del suo destino, perché la rivede con la rinnovata e vitale luce dell’Amore. Segue il testo della lirica, sobria come al solito  nello stile, armoniosa nel ritmo e significativa e palpitante nel contenuto, alla portata di tutti: << Così, non ti conoscevo / Tanti giorni son passati,/ e altri ne passeranno. / Sapevo tutto di te: ti ho / incontrata 50 anni fa./ Mai per tanto tempo,io / e te, siam rimasti in casa. / Mai ti ho avuta per giorni / e giorni interi solo per me./ Ogni tua parola, sorriso / son rivolti a me soltanto / Mai mi sono sentito così / appagato in amore. / Sei serena il “resta a / casa” non ti ha scalfita./ Sei, in questa tempesta,/ forte, dolce, determinata. / Così non ti conoscevo, così / come sei mi piaci di più. Alexis, poeta sammarchese >>. C’è di più, nella poesia odierna, oltre alla originalità creativa, c’è il senso - sentimento dell’Universalità umana. Ossia la vicenda che sviluppa l’autore non appartiene alla sua  “privacy” personale , ma si ripete pari pari in ogni coppia che si ama  in ogni dove e nel mondo intero. Antonio Del Vecchio

 

Antonio Del Vecchio
Author: Antonio Del VecchioEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Antonio Del Vecchio (foto di Vanni Natola) è giornalista, scrittore, storico e appassionato di archeologia antica e moderna. Ha al suo attivo oltre 60 pubblicazioni cartacee su storia, tradizioni, emigrazione, tesori archeologici e racconti. E' stata la penna storia della Gazzetta del Mezzogiorno ed oggi scrive per diverse testate giornalistiche cartacee e on line.