Il primo sito web dedicato ai Rignanesi e ai Garganici nel mondo!

CulturaEventiCenni StoriciMondoItaliaPugliaGarganoRignano G.

Benvenuti in una terra fantastica, con donne e uomini straordinari. Tra saperi e sapori, da scoprire assieme...

Fai un gesto solidale

HOTEL GARDEN ***

 
A San Giovanni Rotondo (FG)
 
Per prenotare 

LA TV LIBERA DEL GARGANO

LA MASSIMA

Non sempre si resta incudine, spesso si torna martelli. Lo dico a quegli stolti che usano le minacce invece delle parole! Chi scrive lo fa perché crede in questa arte e non si tirerà mai indietro di fronte a qualsivoglia pressione di questo o di quello stolto (Nonna Papera) :-D

SAGRE IN ITALIA

 
Sagre in Italia

Che tempo fa?

Min Max
Ven. coperto 14 26
Sab. molto nuvoloso pioggia 9 18
Dom. quasi sereno 7 20
Scegli la città

L'orgoglio e il piacere di gridarlo a gran voce...

Home Spazio alla politica RIFONDAZIONE COMUNISTA: QUELLE BOLLETTE DELL'ACQUA MAI CONSEGNATE
RIFONDAZIONE COMUNISTA: QUELLE BOLLETTE DELL'ACQUA MAI CONSEGNATE PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Le news - Spazio alla politica
Scritto da Administrator   
Lunedì 02 Dicembre 2013 16:45

INTERVENTO DEL SEGRETARIO CITTADINO DEL PRC, DOMENICO CAPUANO, CHE PUNTA IL DITO CONTRO L'ACQUEDOTTO PUGLIESE E UNA DITTA DI CONSEGNE MISSIVE

RIGNANO GARGANICO. Il segretario cittadino di Rifondazione Comunista, Domenico Capuano, lancia l'allarme sulla mancata consegna o consegna "ritardata" delle bollette dell'acqua che l'Acquedotto Pugliese avrebbe affidato ad una ditta specializzata. "Monti rignanesi lamentano di non aver mai ricevuto le bollette o di averle ricevute in ritardo perchè consegnate ad altri destinatari o a numeri civici improponibili - spiega Capuano - per questo facciamo appello alla Pubblica Amministrazione perchè intervenga sul caso, all'Acquedotto Pugliese e alla stessa azienda privata perchè si verifichi quanto detto e si ponga fine a quello che è un vero e proprio disservizio".

E non è tutto, Capuano annuncia interventi presso le strutture di verifica preposte perchè non si rechi ulteriore nocumento ad una popolazione già bersagliata da troppe tasse e sempre più povera per la mancanza cronica di lavoro e per l'abbattimento del valore d'acquisto dell'Euro.

"Chi pagherà le probabili multe? - conclude Capuano - non certo o cittadini di Rignano Garganico!".


Add a comment
 

Cercateci su Facebook

Un volume su Don Cella

Translate

Vi seguiamo ovunque!

     

Il nostro Carosello



Module by: Camp26.Com

Storie di Guerra

 

I personaggi

Lucera: Chiesa della Pietà a rischio chiusura per l'addio di Padre Antonio Resta

di Riccardo Zingaro (*)

LUCERA. E’ un subbuglio silenzioso quello che sta animando in questi giorni i fedeli che frequentano la chiesa della Pietà di Lucera, condotta dai francescani dell’Ordine dei Frati Minori. Padre Antonio Resta, smentendo il suo cognome, qualche giorno fa ha comunicato ai suoi superiori di voler tornare al suo paese di origine di Rignano Garganico, dopo oltre undici anni di presenza fissa in città. La gente che partecipa alle funzioni intanto sta serbando questa notizia quasi in segreto.  

Leggi tutto...

Il nostro Carosello



Module by: Camp26.Com

Collabora con noi

[googlef4d640c4b52fc484.html]