Il primo sito web dedicato ai Rignanesi e ai Garganici nel mondo!

CulturaEventiCenni StoriciMondoItaliaPugliaGarganoRignano G.

Benvenuti in una terra fantastica, con donne e uomini straordinari. Tra saperi e sapori, da scoprire assieme...

Fai un gesto solidale

HOTEL GARDEN ***

 
A San Giovanni Rotondo (FG)
 
Per prenotare 

LA TV LIBERA DEL GARGANO

LA MASSIMA

Non sempre si resta incudine, spesso si torna martelli. Lo dico a quegli stolti che usano le minacce invece delle parole! Chi scrive lo fa perché crede in questa arte e non si tirerà mai indietro di fronte a qualsivoglia pressione di questo o di quello stolto (Nonna Papera) :-D

SAGRE IN ITALIA

 
Sagre in Italia

Che tempo fa?

Min Max
Ven. coperto 14 26
Sab. molto nuvoloso pioggia 9 18
Dom. quasi sereno 7 20
Scegli la città

L'orgoglio e il piacere di gridarlo a gran voce...

Home Notizie dal Gargano AUMENTO MENSA: INSORGONO TANTE FAMIGLIE AD APRICENA!
AUMENTO MENSA: INSORGONO TANTE FAMIGLIE AD APRICENA! PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Le news - Notizie dal Gargano
Scritto da Administrator   
Domenica 01 Dicembre 2013 06:35

Solidarizza con un comunicato la lista civica “Uniti per Cambiare”

APRICENA (Adv).  Popolo sempre più arrabbiato, ad Apricena. Questa volta lo è per via dell’aumento delle tariffe sulla mensa scolastica, deciso dall’autorità comunale. Evento quest’ultimo che sta generando lamentele in quasi tutte le famiglie, in quanto l’onere va ad incidere notevolmente sul bilancio domestico, già aggravato dalla crisi generale. A rendere nota la questione ci ha pensato di nuovo  il movimento della lista civica “Uniti per cambiare”. Lo ha fatto con un pubblico comunicato, esprimendo la piena solidarietà ai genitori degli alunni della fascia dell’obbligo, “colpiti  pesantemente”  dagli anzidetti esosi aumenti. Per di più gli stessi riguarderebbero un servizio essenziale di cui non si può fare certamente a meno. Della vicenda è stato informato l’ex- sindaco Antonio Potenza, il quale, a sua volta, si è impegnato  ad incontrare immediatamente il commissario prefettizio, al fine di dirimere questa ed altre incresciose situazione che affliggono il paese, parimente a quanto è già stato per i “voucher”. Per esempio, a verificare il perché del mancato funzionamento del riscaldamento nelle scuole. In questi giorni in cui le temperature si sono fortemente irrigidite molti genitori non avrebbero mandato i loro figli, mentre altri hanno tamponato la situazione, provvedendo a riscaldare gli ambienti con stufe proprie. Infine, con il medesimo scritto si sollecitano il Commissario Aponte e l’architetto Giovanni Papalillo (capo UTC e responsabile  del patrimonio) ad attivarsi da subito per risolvere il problema. “ E’ inconcepibile – si sottolinea nel documento – che bambini e ragazzi rinuncino ad andare a scuola a causa del freddo!”. Infine, con una punta di sottesa ironia, s’invita alla battaglia anche il PD locale, immerso com’è in questo periodo a dirimere le questioni interne e congressuali.


Add a comment
 

Cercateci su Facebook

Un volume su Don Cella

Translate

Vi seguiamo ovunque!

     

Il nostro Carosello



Module by: Camp26.Com

Storie di Guerra

 

I personaggi

Giovanni Orlando, classe 1928, è tornato a Rignano per rinverdire le sue radici
Da allevatore a minatore e poi da operaio a  caposquadra nelle Ferrovie in Canada - La sua testimonianza nell'ambito della quinta edizione del Premio "Don Angelo Gentile" ai Rignanesi nel mondo - 13 agosto 2010, ore 22.30, Chiesa Madre "Maria Santissima Assunta"
 
di Antonio Del Vecchio
 
SASKATOON (CANADA). Giovanni Orlando insieme alla sua gentile consorte Teresa Lurdo, di pari anni, è da alcuni giorni a Rignano Garganico. La coppia è venuta per la terza volta, dopo 55 anni esatti dalla loro prima emigrazione,  precisamente nel 1984 e nel 1994. Lo fa, sospinta dal desiderio e dalla nostalgia, per rivedere le persone care e gli amici di un tempo, sempre più  pochi, e per godere un piacevole soggiorno nella terra  che li ha visto nascere e vivere sino alla loro prima giovinezza. Ecco la storia. Giovanni nasce  il 28 novembre 1928, secondogenito di cinque figli,  nella casa avita di Via Carmine 4, più in là di pochi metri dall’omonima e venerata cappella dedicata alla Vergine.
Leggi tutto...

Il nostro Carosello



Module by: Camp26.Com

Collabora con noi

[googlef4d640c4b52fc484.html]