Il primo sito web dedicato ai Rignanesi e ai Garganici nel mondo!

CulturaEventiCenni StoriciMondoItaliaPugliaGarganoRignano G.

Benvenuti in una terra fantastica, con donne e uomini straordinari. Tra saperi e sapori, da scoprire assieme...

Fai un gesto solidale

HOTEL GARDEN ***

 
A San Giovanni Rotondo (FG)
 
Per prenotare 

LA TV LIBERA DEL GARGANO

LA MASSIMA

Non sempre si resta incudine, spesso si torna martelli. Lo dico a quegli stolti che usano le minacce invece delle parole! Chi scrive lo fa perché crede in questa arte e non si tirerà mai indietro di fronte a qualsivoglia pressione di questo o di quello stolto (Nonna Papera) :-D

SAGRE IN ITALIA

 
Sagre in Italia

Che tempo fa?

Min Max
Ven. quasi sereno 21 35
Sab. sereno 23 36
Dom. sereno 25 38
Scegli la città

L'orgoglio e il piacere di gridarlo a gran voce...

Home Notizie dal Gargano CASA MATTEO SALVATORE E’INAGIBILE? MONTA LA POLEMICA AD APRICENA
CASA MATTEO SALVATORE E’INAGIBILE? MONTA LA POLEMICA AD APRICENA PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Le news - Notizie dal Gargano
Scritto da Administrator   
Giovedì 21 Novembre 2013 19:09

Chiusa cinque mesi dopo l’inaugurazione per mancanza del gruppo elettrogeno

APRICENA (ADV). “Casa Matteo Salvatore” in Apricena, dopo cinque mesi di attività dichiarata inagibile dall’autorità comunale perché priva del  gruppo elettrogeno di emergenza. A mettere in evidenza la questione ci pensa la lista civica “Apricena - Uniti per cambiare”. Lo fa con un comunicato stampa inviato in ogni dove. In primo luogo, gli estensori dello scritto se la prendono con il commissario prefettizio Aponte, per aver incaricato l’architetto Giovanni Papalillo di progettare e smantellare l’Ufficio Tecnico Comunale, riassestato dall’Amministrazione Potenza. “Non bastavano le varianti edilizie – s’ironizza al riguardo -  fatte ad hoc per i suoi amici e il blocco di tante concessioni e permessi a costruire. Questa volta, a loro dire, il ‘messia’(così viene chiamato l’architetto) si sarebbe addirittura “superato”, essendosi accorto dopo cinque mesi della manchevolezza nella struttura di un supporto indispensabile qual è il gruppo elettrogeno ed addirittura “il giorno prima della conferenza sull’amianto”, promossa presso la medesima struttura dall’ex-consigliere comunale e primario di radiologia all’ospedale pubblico di San Severo. E in tutti questi mesi – ci si chiede  - perché non ci si è accorti di niente e neppure il 13 novembre scorso, allorché i Giovani Democratici hanno presentato il Codice Etico? Come pure – a quanto si legge nel documento – potrebbe diventare agibile sabato 23 novembre, per altra iniziativa politica. S’insiste ancora, evidenziando la tardività dell’intervento, definita ‘negligenza e incompetenza amministrativa’ e quindi la pericolosità vissuta da tutti coloro che finora hanno frequentata per vari motivi l’anzidetta ‘casa M. Salvatore. Più avanti si esprime “…solidarietà all’amico Giuseppe Specchiulli, persona encomiabile che a sue spese ha organizzato una iniziativa lodevole, quella sul tema dell’Amianto”. Tale evento, comunque, nonostante il diniego comunale, vedrà lo svolgimento venerdì 22 novembre alle ore 19.00 presso l’Auditorium, gentilmente concesso, della Chiesa Sacra Famiglia. Insomma, si sarebbe di fronte, secondo i firmatari del documento , all’ennesimo discrimine:”Due pesi e due misure”!


Add a comment
 

Cercateci su Facebook

Un volume su Don Cella

Translate

Vi seguiamo ovunque!

     

Il nostro Carosello



Module by: Camp26.Com

Storie di Guerra

 

I personaggi

Quando la Politica e la Cultura avevano senso e significato, anche a Rignano Garganico
Ne parla uno dei capi storici del Partito Socialista locale

La conoscenza del passato ci permette di  non ripetere errori e di  fare meglio per il presente e il futuro. Ecco una lezione di storia che ci fornisce uno degli ultimi protagonisti delle vicende locali, nonché ideologo ‘idealista’ e capo storico di un Partito che non c’è più: il Partito Socialista Italiano. Tanto può servire a chi si accingerà, dopo le amministrative di maggio, a governare Rignano nei prossimi cinque anni.
 
parla Antonio Del Vecchio
 
Fin da giovane simpatizzavo con il Partito di Nenni. Precisamente da quando aveva visto pubblicare i miei primi articoli sull’”Avanti” e su altri periodici locali, primo fra tutti “La stampa di Puglia”, allora diretta da Walter De Ninno (futuro capo-ufficio stampa di Bettino Craxi). Ed è per questa mia attività, che la Federazione mi affidò l’incarico di aprire una sezione al paese. Accettai e con un manipolo di giovani, ci  impegnammo nella campagna elettorale del 1968. 
Leggi tutto...

Il nostro Carosello



Module by: Camp26.Com

Collabora con noi

[googlef4d640c4b52fc484.html]