Il primo sito web dedicato ai Rignanesi e ai Garganici nel mondo!

CulturaEventiCenni StoriciMondoItaliaPugliaGarganoRignano G.

Benvenuti in una terra fantastica, con donne e uomini straordinari. Tra saperi e sapori, da scoprire assieme...

Fai un gesto solidale

HOTEL GARDEN ***

 
A San Giovanni Rotondo (FG)
 
Per prenotare 

LA TV LIBERA DEL GARGANO

LA MASSIMA

Non sempre si resta incudine, spesso si torna martelli. Lo dico a quegli stolti che usano le minacce invece delle parole! Chi scrive lo fa perché crede in questa arte e non si tirerà mai indietro di fronte a qualsivoglia pressione di questo o di quello stolto (Nonna Papera) :-D

SAGRE IN ITALIA

 
Sagre in Italia

Che tempo fa?

Min Max
Ven. coperto 14 26
Sab. molto nuvoloso pioggia 9 18
Dom. quasi sereno 7 20
Scegli la città

L'orgoglio e il piacere di gridarlo a gran voce...

Home
ANGELO RESTA INTERVIENE SULL'EMERGENZA TASSE A RIGNANO GARGANICO PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Le news - Lettere e commenti
Scritto da Administrator   
Martedì 19 Novembre 2013 19:55

di Angelo Resta (*)

Caro direttore voglio ringraziarti per la tua attenzione ai problemi della nostra amata Rignano ,al contrario del nostro sindaco e dei suoi accoliti,è notizia di oggi il sottoscritto insieme a Matteo Nardella abbiamo chiesto al dirigente responsabile i costi realmente sostenuti dal comune per le lampade votive al cimitero (ca 800-900 utenze) sono rimasto sconcertato dalla spesa reale di ca.€1200.00-1500,00 annui cosa veramente iniqua ed un SINDACO con entrate di tante centinaia di migliaia di Euro extra bilancio si dovrebbe solo vergognare in questi momenti di effettiva crisi finanziaria chiedere soldi per un servizio discutibile e non mi rendo conto come mai un servizio comunale debba avere un tornaconto del 2000% (ca. € 24000,00 annui). L'ipocrisia del SINDACO non ha limiti in quanto la sua risposta è sempre stata noi non abbiamo aumentate le tasse, ma non si vergogna di estorcere ai Rignanensi tanti soldi senza motivo, forse il motivo è che non avendo mai avuto dimestichezza con i soldi della popolazione li sciupano in cose quasi inutili,mi rendo conto che avendo avuto il SINDACO a che fare per tanti anni con il Dott. Pettolino sia stato contagiato dai pazienti del dott. Pettolino altrimenti non mi spiego questo suo atteggiamento ipocrita cieco ed ignorante,in quanto alla Tares non poteva fare scelta più scellerata insieme ai suoi accoliti che ancora una volta hanno dimostrato  come dice il Prof.Francesco Gisolfi di non saper leggere e scrivere,questi sono i motivi che la popolazione è INCAZZATA a giusta ragione, chiedere il pagamento nel giro di un mese di oltre € 500,00 a famiglia è vergognoso ed è più vergognoso chiedere senza avere l'urgenza di incassare,ha forse dimenticato che in 18-20 mesi della sua scellerata amministrazione ha sperperato la somma di € 713.000,00 senza che i cittadini ne abbiamo avuto un minimo  beneficio,ebbene chiedere a questo SINDACO di andare a casa è poco a mio modesto parere dobbiamo chiedere un consulto medico per farlo internare insieme ai suoi accoliti è chiedere i danni materiali che hanno prodotto, ma aimè purtroppo dal consuto medico risulterà che non sono in grado di intendere e volere e pertanto non sono punibili.

(*) Consigliere comunale di opposizione e già candidato sindaco nella lista "Rignano Futura - Vivere meglio a Rignano"

 

* * *

 

Grazie Angelo, a questo punto ci attendiamo la replica del primo cittadino Vito Di Carlo (nella foto). Attendiamo con fiducia.

Angelo Del Vecchio


Add a comment
 

Cercateci su Facebook

Un volume su Don Cella

Translate

Vi seguiamo ovunque!

     

Il nostro Carosello



Module by: Camp26.Com

Storie di Guerra

 

I personaggi

I CIRCOLI DI UDC E RIFONDAZIONE COMUNISTA PIANGONO LA SCOMPARSA DI ANTONIO PONTONIO

A 49 ANNI SE N'E' ANDATO IN PUNTA DI PIEDI E NASCONDENDO LA SUA SOFFERENZA AD AMICI E PARENTI - OGGI IL PAESE LO RICORDA PER IL SUO IMPEGNO POLITICO E NEL SOCIALE

RIGNANO GARGANICO. Se n'è andato in punta di piedi com'era nei suoi desideri. Antonio Pontonio, 49 anni, non c'è più e oggi la cittadinanza di Rignano Garganico gli ha tributato il proprio omaggio d'affetto e d'amore. A stringerai attorno alla sua famiglia Pontonio-Viola gli amici e i circoli politici dell'Unione di Centro e della Rifondazione Comunista. "Siamo vicini al dolore che ha colpito la famiglia Pontonio per la dipartita prematura di Antonio - spiega in una nota Domenico Capuano, segretario cittadino del Prc - un grande abbraccio d'affetto e vicinanza va al caro Matteo Stanco, segretario delll'Udc rignanese, per la perdita dello zio materno. Antonio era una persona da sempre impegnata nel sociale e nella politica vicina alla gente, per questo lo vogliamo ricordare sempre sorridente e pronto alla battaglia per il bene collettivo". 

Leggi tutto...

Il nostro Carosello



Module by: Camp26.Com

Collabora con noi

[googlef4d640c4b52fc484.html]