Il primo sito web dedicato ai Rignanesi e ai Garganici nel mondo!

CulturaEventiCenni StoriciMondoItaliaPugliaGarganoRignano G.

Benvenuti in una terra fantastica, con donne e uomini straordinari. Tra saperi e sapori, da scoprire assieme...

Fai un gesto solidale

HOTEL GARDEN ***

 
A San Giovanni Rotondo (FG)
 
Per prenotare 

LA TV LIBERA DEL GARGANO

LA MASSIMA

Non sempre si resta incudine, spesso si torna martelli. Lo dico a quegli stolti che usano le minacce invece delle parole! Chi scrive lo fa perché crede in questa arte e non si tirerà mai indietro di fronte a qualsivoglia pressione di questo o di quello stolto (Nonna Papera) :-D

SAGRE IN ITALIA

 
Sagre in Italia

Che tempo fa?

Min Max
Gio. quasi sereno 21 34
Ven. sereno 22 34
Sab. quasi sereno 22 36
Scegli la città

L'orgoglio e il piacere di gridarlo a gran voce...

Home Personaggi SOLE A CATINELLE HA UN ISPETTORE DI PRODUZIONE DEL GARGANO
SOLE A CATINELLE HA UN ISPETTORE DI PRODUZIONE DEL GARGANO PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Le news - Personaggi
Scritto da Administrator   
Giovedì 14 Novembre 2013 23:11

Si tratta del giovane Alberto Monte, originario di Sannicandro Garganico

RIGNANO GARGANICO. Un garganico, Alberto Monte, ha collaborato in qualità di Ispettore di Produzione a realizzare il film, Sole a Catinelle, record d'incassi, protagonista Checco Zalone. Alberto vive sin dalla nascita con la famiglia a Varazze nel milanese. Qui vi si era trasferita da Sannicandro Garganico durante gli anni del boom.

Nella foto: Alberto, con il padre Antonio davanti alla loro abitazione di Varazze


Add a comment
 

Cercateci su Facebook

Un volume su Don Cella

Translate

Vi seguiamo ovunque!

     

Il nostro Carosello



Module by: Camp26.Com

Storie di Guerra

 

I personaggi

IN MEMORIA DI VINCENZO BOTTA
di Angelantonio Mastrillo

Quando alle 13 del 26 gennaio u.s. mi hanno chiamato i colleghi della Neurofisiopatolgia da Foggia per dirmi di Vincenzo, sono rimasto tramortito. In un lampo ho fatto nella mia mente la cronaca della vita di Vincenzo, dei nostri rapporti di amicizia e di reciproca stima. Dopo di me e di mio cugino Michele Draisci, fu lui il secondo Rignanese che mi portai a Bologna nel 1981 per l'iscrizione alla nostra Scuola Universitaria per Tecnici Neurofisiopatologi. Con lui avevo un rapporto speciale che per me costituiva sempre un arricchimento culturale ed uno stimolo per la nostra Associazione Tecnici di Neurofisiopatologia. 
Leggi tutto...

Il nostro Carosello



Module by: Camp26.Com

Collabora con noi

[googlef4d640c4b52fc484.html]