Grotta Paglicci & Archeologia

Grotta Paglicci & Archeologia (71)

Il graffitismo e la pittografia a Grotta Paglicci e dintorni in territorio di Rignano Garganico

RIGNANO GARGANICO. Il Graffitismo e la pittografia a Grotta Paglicci (Paleolitico) e dintorni (età neolitica e dei metalli), a Rignano Garganico.  Ecco di seguito un excursus  concettuale e storico sul tema. Tra graffiti e graffitismo esiste un nesso logico non solo di tipo grammaticale , ma anche creativo.

Come curavano i feriti e gli ammalati gli uomini di Grotta Paglicci?

Com’erano le "cure sanitarie" e chi se ne occupava durante il Paleolitico Superiore? E’ una delle domande che spesso si pongono gli studiosi di cose antiche quando riportano alla luce resti o intere sepolture dell’Homo Sapiens, il nostro più vicino antenato preistorico, quello che ha dato origine alla civiltà moderna.

Ecco il nuovo sito internet interamente dedicato a Grotta Paglicci

Quando in Grotta inventavano la scrittura e dipingevano le pareti con ocra rossa, carbone e pigmenti vegetali, nel resto del Pianeta si stava sviluppando un’identica civiltà. Come facevano popoli così lontani tra di loro, nel Paleolitico Superiore, a realizzare manufatti ed opere d’arte spesso quasi identiche? In questo sito lo scopriremo assieme e metteremo le basi per giungere ad una possibile verità.

Un sito internet e una App dedicati direttamente a Grotta Paglicci

RIGNANO GARGANICO. Un sito internet e una App interamente dedicati al sito paleolitico di Grotta Paglicci a Rignano Garganico. A renderlo noto Angelo Riky Del Vecchio, coordinatore del movimento culturale "Amici di Grotta Paglicci" nato nei giorni scorsi per tornare a far parlare del giacimento preistorico più importante d'Europa e da un decennio finito nel dimenticatoio collettivo.

Tra misteri ed arte naturale, il fascino segreto delle grotte in territorio di Rignano G.

RIGNANO GARGANICO. Talvolta la natura diventa artista incommensurabile, plasmando e creando, nel corso di migliaia di anni,  forme e figure per davvero originali e perfette, non dissimili dagli incantevoli paesaggi, emersi dal pennello di qualche pittore fiammingo o addirittura rinascimentale.

In preparazione nuovo volume su Grotta Paglicci e i siti preistorici di Rignano Garganico

RIGNANO GARGANICO. Sarà presto presentato in anteprima a Rignano Garganico il volume "L'oro di Grotta Paglicci e dei siti preistorici di Rignano Garganico" - A cura di Angelo e Antonio Del Vecchio. Edito dal Circolo Culturale "Giulio Ricci" in collaborazione con il movimento culturale "Amici di Grotta Paglicci". Il libro darà spazio alla storia delle ricerche compiute negli ultimi 50 anni nel massimo sito paleolitico europeo e per la prima volta si articolerà con un portale web e una App per smartphone e i-phone. 

Nasce il movimento culturale Amici di Grotta Paglicci... l'evoluzione!

RIGNANO GARGANICO. Nasce a Rignano Garganico, il più piccolo comune della Parco Nazionale del Gargano, il movimento culturale "Amici di Grotta Paglicci" allo scopo di tornare a far parlare delle immense ricchezze storiche, culturali e artistiche dell'omonimo sito paleolitico. Come si ricorderà la grotta ha restituito negli ultimi 50 anni di scavi (interrotti purtroppo da un decennio) oltre 45.000 reperti databili tra i 500.000 e gli 11.000 anni da oggi.

L'Arte Preistorica su tela, mostra di Enza Palumbo a Rignano Garganico

RIGNANO GARGANICO. Iniziano gli eventi estivi 2015 nel Parco Nazionale del Gargano. Tra le manifestazioni più curiose vi è certamente la “L’Arte Preistorica su tela” voluta dal Centro Studi Paglicci per valorizzare e far conoscere lo spessore degli artisti locali che tuttavia non è commiserabile con il grande talento dei pittori e incisori preistorici del Paleolitico, del Neolitico, dell’Eneolitico e dell’Età dei metalli, uomini e donne che hanno densamente abitato il Promontorio di San Michele negli ultimi 40.000 anni.

Apertura Museo di Paglicci: da anni si cercano le chiavi ma non si trovano, a Rignano Garganico di Antonio Del Vecchio

RIGNANO GARGANICO. E' da un decennio circa che si attende l'apertura del Museo di Grotta Paglicci a Rignano Garganico,. Un obiettivo , più volte annunciato, ma finora sempre mancato, nonostante l’attivazione ed inaugurazione della vecchia sede municipale avvenuta qualche anno fa (Amministrazione Gisolfi), con l’arricchimento dell’ex- mostra iconografica, realizzata alcuni anni addietro da una nota Ditta foggiana e l’arrivo – inserimento di decine e decine  di  reperti paleolitici in originale, provenienti dall’Università di Siena.

Grotta Paglicci è a rischio crollo, il grido d'allarme del Parco Nazionale del Gargano

RIGNANO GARGANICO. Il Presidente del Parco Nazionale del Gargano, Stefano Pecorella, esprime viva preoccupazione per le condizioni precarie e di instabilità strutturale nelle quali si trova il sito di Grotta PaglicciDopo gli ingenti investimenti da parte dell’Ente Parco per la valorizzazione di quello splendido angolo di patrimonio storico e culturale del Gargano e l’attività del sistema universitario e della Soprintendenza dei Beni Culturali, che hanno faticosamente e con passione realizzato scavi e studi, oggi non vorremmo assistere ad un crollo della volta di quella Grotta che rappresenta la nostra storia e non solo quella garganica.