Antonio Del Vecchio

Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

“Back to the Future: Mostra di Computer, anni ‘70 - ’90, all’Istituto “Panetti” di Bari di John Rocco Ferrara

 BARI. Al Panetti in mostra la storia dell'informatica : Computer, console ed elettronica dagli anni ’70 ai ’90: è “Back to the Future”.

Le Fave di Santa Lucia secondo la tradizione di Rignano Garganico

RIGNANO GARGANICO.  Cucinare le fave, per poi mangiarle in onore di Santa Lucia era ed è ancora una tradizione ben salda, a Rignano Garganico.

Presepe Vivente: alla caccia dei mestieri scomparsi a Rignano Garganico

RIGNANO GARGANICO.  Tra gli obiettivi del  Presepe Vivente c’era e c’è anche quello di far conoscere alle nuove generazioni gli antichi mestieri, ormai in gran parte scomparsi. Per saperne di più abbiamo consultato il v. “Natale tra ieri ed oggi / Tradizioni, usi e costumi di Rignano Garganico”, Regione Puglia, 1998.

Pagamento rinviato anche ad Apricena per Imu, Tari e Tasi

APRICENA – Pubblichiamo volentieri il seguente Comunicato pervenutoci dall'Ufficio Stampa del Comune di Apricena : "Il Governo ha deciso di sospendere il pagamento dei tributi locali, IMU, TARI E TASI, in scadenza il prossimo 16 dicembre per i Cittadini di Apricena. 

13 Dicembre - La fava del Gargano viaggia lontano di Antonio Monte da Milano

 MILANO. Una sera, Santa Lucia passando dalla piana di Carpino, avvertì un profumo delicato proveniente dal camino di un casolare contadino.

18/06/18

STAZIONE APRICENA CITTA’: SI PARTE DA LUNEDI’

STAZIONE APRICENA CITTA’: SI PARTE DA LUNEDI’

APRICENA – Da lunedì 15 dicembre entra in funzione la stazione di “Apricena Città” realizzata da Ferrovie del Gargano. Una struttura importante e attesa che apre dopo il via libera ottenuto dall’azienda da Ferrovie dello Stato – RFI. La cerimonia di inaugurazione si terrà sabato 13 dicembre alle ore 11.00 e vedrà la partecipazione del Sindaco Antonio Potenza, dei Sindaci del comprensorio del Gargano e dell’Alto Tavoliere e dell’Assessore Regionale ai Trasporti Giovanni Giannini. “Dopo qualche rallentamento dovuto a questioni burocratiche, siamo finalmente arrivati all’apertura di questa importante struttura che consentirà di arrivare a Foggia e San Severo in poco tempo e in comodità, sfruttando una stazione che si trova a due passi del centro abitato”, commenta il Sindaco Antonio Potenza. “Come Amministrazione ci mettiamo a disposizione per fare da coordinatori, insieme alla Regione, per la realizzazione di un sistema di trasporto locale che coinvolga i diversi attori presenti sul territorio. In modo da puntare all’integrazione e all’ottimizzazione del servizio, con l’obiettivo di razionalizzare i costi e diminuire l’impatto sull’ambiente”. “Invitiamo pertanto tutti i nostri Concittadini – va avanti Potenza – a prendere parte alla cerimonia inaugurale di sabato prossimo, per conoscere un servizio che va ad arricchire il nostro territorio”.

 

 

Forum a Foggia sul tema: “GREEN JOBS” E NUOVE ESIGENZE FORMATIVE

FOGGIA. Promosso da Aforis – Impresa Sociale, il giorno 16 Dicembre, dalle ore 9.00 alle ore 13.30, si terrà  presso l’Aula Magna del Dipartimento di Giurisprudenza, Università degli Studi di Foggia, Largo Papa Paolo Giovanni II, 1 – Foggia.

18/06/18

Addio “don Ciccio” Demajo, vero nobiluomo, tra i più illustri e stimati nella storia di Rignano! di Antonio Del Vecchio

RIGNANO GARGANICO. Ieri notte  è venuto a mancare in quel di Foggia  il N. H. Francesco Demajo (classe 1924) ritenuto uno dei cittadini più illustri e stimati nella storia di Rignano Garganico.

Nonostante il tempo uggioso, grande successo per lo scoprimento della lapide ai Caduti, a Rignano

RIGNANO GARGANICO. Nonostante la pioggia intermittente e fastidiosa, ha avuto un grande successo partecipativo la cerimonia di scoprimento della lapide in onore dei Caduti della II Guerra Mondiale, a Rignano Garganico.

Lunedì 8, scoprimento della lapide alla memoria dei 23 Caduti nella II Guerra Mondiale, a Rignano

RIGNANO GARGANICO. L’8 dicembre 2014 avrà luogo a Rignano Garganico lo scoprimento della lapide con nomi e dati dei Caduti rignanesi nella II Guerra Mondiale. Si tratta di 23 nominativi appartenenti ad ogni arma (Esercito, Aviazione, Marina, CC) e impegnati su tutti i fronti di guerra ad eccezione dell’estremo oriente.