Angelo Del Vecchio

Angelo Del Vecchio

E' nativo di Foggia, ma vive a Rimini dal 2009.

Ha passato la prima parte della sua vita girando l'Italia facendo ogni tanto ritorno nella sua cara Rignano Garganico, il più piccolo comune della Montagna del Sole.

E' giornalista-pubblicista dal 2004. Ha diretto dal 2012 al 2016 il quotidiano sanitario nazionale Nurse24.it, poi ceduto a terzi. In precedenza è stato direttore dell'agenzia di stampa "on line" Garganopress e di molte riviste e periodici sparsi lungo lo Stivale Italico. Attualmente si occupa dell'ufficio stampa di AssoCare.it e della rivista NurseNews.it.

Ha collaborato con varie testate giornalistiche locali, interregionali, nazionali e straniere, tra cui La Gazzetta del Mezzogiorno, Il Meridiano, Il Quotidiano di Foggia, L'Attacco, Il Corriere Adriatico, Telenorba, Telefoggia, Teleradioerre, Tele Blu, Tele Dauna, Teleradiopadrepio, Rete Smash Gargano, Ondaradio, Inforadio, Radio Centrale, Radionorba, Radio Manfredonia Centro, Il Messaggero, L'Avvenire, Repubblica, Il Corriere del Mezzogiorno, il settimanale Protagonisti, i settimanali satirici Cuore e La Peste, i periodici Gargano Nuovo e Meridiano 16, il circuito Euronews. Inoltre, ha collaborato alla realizzazione di trasmissioni per conto di Rai e Mediaset (Linea Blu, Linea Verde, Tg2, Tg3 Puglia, Mistero, La Macchina del Tempo). Al suo attivo ha 12 volumi pubblicati, redatti tra il 2000 e il 2012.

Ha conseguito la Laurea in Infermieristica il 26/11/2012 presso l'Università degli Studi di Bologna - Polo di Rimini e Cesena. La sua tesi di laurea "CleanHands 1.0" è stata premiata nel 2013 dal Collegio Ipasvi di Rimini e dall'Associazione Nazionale Infermieri Prevenzione Infezioni Ospedaliere (Anipio, Pesaro).

 

URL del sito web: http://www.angelorikydelvecchio.it Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Un Poliambulatorio Medico-Infermieristico nel centro sociale appena costruito a Rignano

RIGNANO. Oltre il 65% della popolazione domiciliata in paese e oltre il 30% dei fuori ha più di 65 anni ed è spesso alle prese con patologie e disagi fisici e/o psichici che li no di costringe alle continue cure presso nosocomi e centri di cura specializzati. Tutto ciò con enorme esborso di denaro da parte del Servizio Sanitario Regionale / Nazionale, degli stessi interessati e delle loro famiglie, spesso e volentieri poco abbienti o in situazione di crisi economico-occupazionale.

Padre Pio e Rignano, tra fragranze aromatiche e una strana apparizione

RIGNANO GARGANICO. Tra le tante vicende che hanno interessato, direttamente o indirettamente, la figura e la vita di Padre Pio da Pietrelcina, ce n'è una assolutamente inedita: una storia inverosimile, fatta di strane fregranze e di incredibili lievitazioni. Ci troviamo intorno al terzo decennio del nostro secolo. A Rignano vengono portati da Napoli i resti di una presunta martire, Santa Vittoria, le cui origini sono tuttora ignote. E' il 18 giugno 1930.

Ginetta rimette il suo mandato dalla Pro Loco, fallito il rilancio dell'Associazione che ora ha 15 giorni per eleggere il nuovo presidente

RIGNANO GARGANICO. Fallito in poco più di un anno il tentativo di rilancio della Pro Loco di Rignano Garganico, che da qualche giorno non ha più il suo presidente. Qualche tempo fa, come si ricorderà, venne eletto l'ex-sindaco Antonio Gisolfi alla guida del sodalizio con il compito di rimettere in piedi una struttura organizzativa che faceva acqua da tutte le parti.

Primavera Rignanese: "un’Amministrazione occultata e manifestamente antidemocratica"

RIGNANO GARGANICO. Il movimento politico "Primavera Rignanese" torna all'attacco dell'Amministrazione Comunale di Vito Di Carlo con un lungo comunicato indirizzato al popolo e diffuso capillarmente nel più piccolo comune del Parco Nazionale del Gargano. Vediamo cosa dicono gli esponenti politici del sodalizio presieduto da Pasquale Bergantino.

Il Saracino incompreso e la politica miope della vecchia/nuova classe dirigente, costruiamo tutti assieme una Grande Rignano

RIGNANO GARGANICO. Quando i giochi si fanno duri i duri scendono in campo. E' il caso di Nicola Saracino che ha lanciato la proposta di istituire una consulta istituzionale per il rilancio di Rignano Garganico. In pochi hanno capito, gli addetti ai lavori hanno glissato, gli avversari dell'Amministrazione in carica hanno attaccato. E' la politica che non cambia, è la politica che veste giovane ma dentro resta ancora vecchia.

Nicola Saracino: una pubblica consulta per superare l'odio e rilanciare Rignano

RIGNANO GARGANICO. L'ex-sindaco Nicola Saracino scrive alle istituzioni e al mondo religioso rignanese perché ci si muova per un rilancio del più piccolo comune del Parco Nazionale del Gargano. Il politico e imprenditore invoca più grinta e una rinnovata voglia di riscatto che non può prescindere da una rinata volontà di ricostruire sugli errori del passato.

Rignano Garganico e i suoi prodotti a Striscia la Notizia su Canale 5

RIGNANO GARGANICO. Questa sera a "Striscia la Notizia" su Canale 5, alle ore 20.45, andrà in onda un servizio girato nelle campagne di Rignano Garganico dall'inviato Davide Rampello che si occuperà nello specifico della Masseria dei fratelli Bramante e della Grotta Dei Pilastri, cisterna storica della più nota Grotta Paglicci (giacimento paleolitico di fama mondiale).

La Grande Statua di San Pio e il Museo di Grotta Paglicci: facciamo presto e rilanciamo il turismo!

RIGNANO GARGANICO. Il progetto de "La Grande Statua di San Pio" e l'apertura-rilancio del Museo di Grotta Paglicci. Sono i grandi temi di cui si discute da anni e che riguardano strettamente il decollo turistico di Rignano Garganico, paesino dell'entroterra della Montagna del Sole, che negli ultimi anni ha subito (o voluto subire) una paurosa deflessione dal punto di vista dell'immagine e della presenza sui mass-media.

Domenico Capuano: le missive dell'Acquedotto Pugliese mai consegnate e disseminate per terra nel centro storico

RIGNANO GARGANICO. Lettere e gabelle dell'Acquedotto Pugliese disseminate un po' ovunque per le vie del centro storico di Rignano Garganico e mai consegnate ai legittimi destinatari. Lo ricerisce a RignanoNews.com il Partito della Rifondazione Comunista e nello specifico il segretario cittadino Domenico Capuano.

Assunzioni Infermieri in ambito domiciliare, ne parliamo con il consigliere regionale Dino Marino

SAN SEVERO. Il mondo infermieristico pugliese è in fermento nelle ultime settimane per una serie di dichiarazioni rilasciate dal Governatore Nichi Vendola (Sinistra Ecologia e Libertà) e dall'assessore regionale alla sanità Elena Gentile (Partito Democratico) riguardanti la possibilità di assumere professionisti sanitari nell'ambito delle Aziende Sanitarie Locali. Si parla di circa 800 neo-assunzioni. Parliamo di questo e di altro con il consigliere della Regione Puglia Leonardo Marino (PD), detto Dino.