Angelo Del Vecchio

Angelo Del Vecchio

E' nativo di Foggia, ma vive a Rimini dal 2009.

Ha passato la prima parte della sua vita girando l'Italia facendo ogni tanto ritorno nella sua cara Rignano Garganico, il più piccolo comune della Montagna del Sole.

E' giornalista-pubblicista dal 2004. Ha diretto dal 2012 al 2016 il quotidiano sanitario nazionale Nurse24.it, poi ceduto a terzi. In precedenza è stato direttore dell'agenzia di stampa "on line" Garganopress e di molte riviste e periodici sparsi lungo lo Stivale Italico. Attualmente si occupa dell'ufficio stampa di AssoCare.it e della rivista NurseNews.it.

Ha collaborato con varie testate giornalistiche locali, interregionali, nazionali e straniere, tra cui La Gazzetta del Mezzogiorno, Il Meridiano, Il Quotidiano di Foggia, L'Attacco, Il Corriere Adriatico, Telenorba, Telefoggia, Teleradioerre, Tele Blu, Tele Dauna, Teleradiopadrepio, Rete Smash Gargano, Ondaradio, Inforadio, Radio Centrale, Radionorba, Radio Manfredonia Centro, Il Messaggero, L'Avvenire, Repubblica, Il Corriere del Mezzogiorno, il settimanale Protagonisti, i settimanali satirici Cuore e La Peste, i periodici Gargano Nuovo e Meridiano 16, il circuito Euronews. Inoltre, ha collaborato alla realizzazione di trasmissioni per conto di Rai e Mediaset (Linea Blu, Linea Verde, Tg2, Tg3 Puglia, Mistero, La Macchina del Tempo). Al suo attivo ha 12 volumi pubblicati, redatti tra il 2000 e il 2012.

Ha conseguito la Laurea in Infermieristica il 26/11/2012 presso l'Università degli Studi di Bologna - Polo di Rimini e Cesena. La sua tesi di laurea "CleanHands 1.0" è stata premiata nel 2013 dal Collegio Ipasvi di Rimini e dall'Associazione Nazionale Infermieri Prevenzione Infezioni Ospedaliere (Anipio, Pesaro).

 

URL del sito web: http://www.angelorikydelvecchio.it Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il consigliere comunale di maggioranza Viviana Saponiere aderisce a Forza Italia, il consigliere di opposizione Angelo Resta entra nel Partito Democratico

RIGNANO GARGANICO. Grandi novità in Consiglio Comunale a Rignano Garganico. Due importanti annunci politici hanno caratterizzato l'ultima assise pubblica. Il consigliere di maggioranza Viviana Saponiere ha ribadito l'importanza che rivestono i partiti politici e ha annunciato la sua adesione a Forza Italia. "I partiti devono essere lo strumento attraverso il quale i cittadini si aggregano e collaborano alla vita politica e amministrativa - ha spiegato l'interessata - nonostante negli ultimi anni la politica abbia assunto un'immagine negativa resta comunque a servizio della collettività".

Grotta Paglicci sarà espropriata, Michele Ciavarella lo annuncia in Consiglio Comunale

RIGNANO GARGANICO. Il sito paleolitico di Grotta Paglicci presto diventerà un bene pubblico. Lo ha reso noto il vice-sindaco di Rignano e delegato alla cultura Michele Ciavarella nel corso dell'ultimo Consiglio Comunale. Le precisazioni di Ciavarella vengono a distanza di qualche giorno dalla pubblicazione su RignanoNews.com di un servizio sul Centro Studi Paglicci e sulla rinuncia da parte dell'associazione alla gestione della locale mostra-museo (oggi in possesso del Parco Nazionale del Gargano). Il diniego del sodalizio diretto da Enzo Pazienza è dovuto essenzialmente alla mancanza dei fondi necessari per la suddetta gestione.

Ha preso il via l'edizione n. 16 del Presepe Vivente di Rignano

RIGNANO GARGANICO. Ha preso il via la sedicesima edizione del Presepe Vivente di Rignano Garganico, la manifestazione natalizia più importante della Puglia. Nonostante gli sforzi organizzativi e umani dell'Associazione Presepe Vivente e del presidente Luciano Draisci, l'evento appare alla sua prima data un po' sotto-tono ma sempre pronto ad offrire sensazioni uniche che fanno tornare il visitatore indietro nel tempo, fino a 200 anni fa, in un Gargano e in una Rignano che viveva di stenti e di povertà, ma che trovava la voglia di sopravvivere e di gioire all'arrivo del Bambinello.

Le telecamere per proteggere i cittadini da furti e danneggiamenti: se n'è parlato in Consiglio Comunale a Rignano

RIGNANO GARGANICO. Il Comune di Rignano Garganico fa sul serio e prepara l'offensiva contro furti e danneggiamenti che da un po' di anni si registrano in ogni dove nel più piccolo paese della Montagna del Sole. Lo fa creando un sistema di videosorveglianza del territorio che sarà inaugurato a breve. Negli ultimi due lustri il paesino garganico è salito agli onori degli altari per una serie di atti vandalici, per ruberie in appartamento e danni a persone e/o cose. In alcuni casi i responsabili sono stati individuati ed affidati alla giustizia, in altri si cercano ancora colpevoli e mandanti.

Presepe Vivente: il 18 dicembre presentazione degli eventi di Rignano e Deliceto

FOGGIA. Si terrà mercoledi 18 dicembre, presso la Sala Giunta di Palazzo Dogana, alle ore 11.00, la conferenza stampa di presentazione dei Presepi Viventi dei Comuni di Deliceto e Rignano Garganico. Un gemellaggio che è nato nel 2010: Deliceto quest’anno festeggerà la XXVII edizione, mentre Rignano Garganico è giunto alla XVI edizione.

I ritratti immortali di Silvio Orlando tornano a prendere forma su Facebook

RIGNANO GARGANICO. Scorci di un tempo che non torna più. E' l'idea che si fa l'attento lettore-seguace dell'artista e fotografo Silvio Orlando, conosciuto in ogni dove per i suoi scatti e per le emozione che riesce a trasmettere con le sue immagini d'autore. Silvio, da poco ove-sessanta, dopo una lunga carriera da fotografo professionista, ha deciso di rimettersi in gioco attraverso il web e le possibilità infinite che offrono i social-network.

Via le tasse grazie ai 480.000 euro annui delle pale eoliche?

Abbattere le tasse in paese utilizzando i fondi rivenienti dalla convenzione con l'azienda "Gargano Energia"? Le pale eoliche potrebbe offrire "respiro" ad una popolazione sull'orlo del collasso finanziario. La notizia gira da tempo a Rignano Garganico ed oggi arriva la novità della disponibilità, seppur ufficiosa, dell'impresa energetica a voler rivedere l'accordo con l'Amministrazione Comunale e donare i 480.000 euro annui alla gente del piccolo centro agitato attraverso il finanziamento del servizio raccolta urbana.

Quel Museo di Grotta Paglicci proprio non sa' da fare, Enzo Pazienza rifiuta la gestione

Dopo anni d'attesa e di sperperi di denaro pubblico la montagna ha partorito il topolino. Ci riferiamo al mai inaugurato Museo di Grotta Paglicci e del Paleolitico del Parco Nazionale del Gargano, la cui apertura è attesa invano da anni e per la cui realizzazione sono stati spesi finora oltre 4,5 miliardi di vecchie lire. Ad oggi, rispetto ai progetti e alle mirabolanti promesse della politica a tutti i livelli (cittadina, garganica, regionale e ministeriale) rimane solo una ex-Chiesa, quella del Purgatorio, adibita ad Auditorium e perennemente chiusa; una Museo multimediale presso l'ex-asilo mai del tutto ultimato e già bisognoso di restauri; una mai ultimata ristrutturazione dell'ex-Municipio che un tempo ospitava la mostra-museo sul noto giacimento paleolitico e che da fin troppo tempo è chiuso al pubblico per via di lavori mai terminati. A ciò va aggiunto l'abbattimento del 100% della presenza turistica in paese negli ultimi 7 anni.

Nasce il sito internet del Presepe Vivente di Rignano Garganico

Nasce il portale internet del Presepe Vivente di Rignano Garganico, la più grande Natività della Puglia nel più piccolo comune del Parco Nazionale del Gargano. L'idea è venuta ai giornalisti e scrittori Angelo Antonio Del Vecchio e vuole essere un supporto gratuito all'evento natalizio più importante del Meridione italico e nel contempo trasformarsi in un "libro aperto", dove pubblicare quello che negli ultimi tre lustri è accaduto in paese e fuori dal paese riguardo alla manifestazione natalizia.

La battaglia dei vinti e dei vincenti, pari sono. A perir sono sempre i rignanesi...

Come volevasi dimostrare. All'ultimo Consiglio Comunale vecchi e nuovi "dinosauri" della politica se la danno di sana ragione, mentre a rimetterci ancora una volta sono i rignanesi meno abbienti e coloro che a stento riescono a raggiungere con stipendi e pensioni la fine del mese. L'opposizione chiede la convocazione della massima assise pubblica, il sindaco Vito Di Carlo la convoca con una velocità mai vista prima.