Bocciata la lista di Di Michele, restano in campo Di Fiore e Ciavarella

La Sottocommissione Elettorale Circondariale di Foggia, con verbale n. 13 del 13 maggio 2017 (consegnata il 14 maggio) ha definitivamente bocciato la Lista "Per Rignano".

La stessa, come noto, è capitanata da Giuseppe Di Michele detto Peppino, ma non sarà possibile votarla perché esclusa dalla competizione. Questo a meno di un ricorso d'urgenza al Tribunale Amministrativo Regionale di Bari, che tuttavia non assicura il ritorno in corsa di Di Michele quale aspirante primo cittadino di Rignano Garganico. Con lui restano a casa altri 10 candidati.

Nicola Saracino tra i grandi esclusi delle Amministrative 2017

In attesa di sapere cosa accadrà alla Lista "Per Rignano", come noto esclusa al momento dalla competizione elettorale per un vizio di forma, il popolo di Rignano Garganico si interroga sui grandi assenti.

Nasce Rignano Che Vorrei: come sindaco un giovane professionista

In anteprima assoluta annunciamo la nascita del movimento politico giovanile "Rignano che vorrei" che vede al suo interno alcuni professionisti laureati e lavoratori, tutti dai 20 ai 50 anni. Alcuni di loro hanno avuto già esperienza nel campo politico, altri sono totalmente neofiti, ma hanno l'idea comune di rilanciare il più piccolo comune del Parco Nazionale del Gargano dopo un decennio di buio assoluto.