Ben vengano le manifestazioni ma non si offenda la memoria e la storia dei Corignano da Rignano Garganico

Per ridare dignità storico-culturale alle vicende umane, sociali e commerciali di una delle famiglie più in vista della Rignano signorile e nello specifico dei Corigliano è opportuno fare delle precisazioni. Ottima la scelta da parte di alcuni di riproporre abiti “d’epoca” e rinverdire una estate culturalmente piuttosto cupa per il più piccolo comune del Parco Nazionale del Gargano, ma non si diffondano notizie del tutto destituite di valore scientifico. Di seguito ri-pubblichiamo un opuscolo realizzato tempo fa dal giornalista, storico e scrittore Antonio Del Vecchio: La storia della famiglia Corigliano / Baroni e poi Marchesi di Rignano e di Villanova, e-book,  Rignano Garganico, 2012.

Raimondo Ardolino, con l’ultimo libro, si conferma un raffinato poeta e scrittore

RIGNANO GARGANICO. È in vetrina da qualche giorno l’ultima grande fatica di Raimondo Ardolino. Si chiama “Lu paiése iènne de llu paisane”, che segue a distanza di un anno quella de “La fenèstre de la putéche”. Si tratta di un ‘opera accattivante, composta per metà di poesie, per il resto di racconti. Lo scritto è in perfetto vernacolo rignanese, tranne alcune liriche a carattere sentimentale che sono in italiano e ne completano il discorso espositivo. Il volume sarà presentato a Rignano il prossimo 14 agosto a partire dalle ore 21.00 in Piazza San Rocco. Il libro si conclude con la post-fazione, curata da Paolo Gentile.