Antonio Del Vecchio
08/01/14

A tavola con la tradizione, a Rignano Garganico: "Torcinelli e violacciocche" di Rosanna Ponziano

RIGNANO GARGANICO. Il libro comprende circa 150 ricette riguardanti i diversi piatti della giornata, dalla colazione alla cena,  dai primi ai secondi, dai contorni ai dolci, compresi i vari tipi di pane, di pizze e di panzerotti. Il tutto è strettamente collegata alla cucina tipica di Rignano Garganico. Il titolo stesso dato al libro trae spunto ed ispirazione all’annuale scampagnata alla Madonna di Cristo.

Festa  che si celebrava il Martedì dopo Pasqua, durante la quale si consumavano all’aperto i piatti della tradizione. Tra i quali spiccava, come dolce la “squarcedda” e come secondo piatto i torcinelli alla brace. L’una e l’altro erano ingentiliti e profumati dalle viole a ciocche che crescevano rigogliose nell’orto della chiesetta. Non si tratta, comunque, delle sole ricette, ma di veri e propri racconti. Infatti – secondo quanto c’è scritto – in esso rivivono, con un narrato leggero e piacevole, insieme ai profumi o ai sapori della terra garganica, da un lato così aspra e dall’altro così suggestiva e ricca di bellezze naturali, le nostalgie e i ricordi di un’infanzia perduta, in un vissuto familiare e sociale fatto ri tradizioni e ci cultura contadina che ancora coinvolgono e accomunano.

 

Rosanna Ponziano, Torcinelli e violacciocche / Sapori e profumi del Gargano, ill. e foto, Foggia, Bastogi editore, 2001, pp. 112.

Letto 1782 volte Ultima modifica il Giovedì, 09 Gennaio 2014 12:45
Vota questo articolo
(1 Vota)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.