Viviana Saponiere: "Orlando e il PD sapevano del dissesto del Piano di Zona e ora fanno finta di nulla"

RIGNANO GARGANICO. Ancora scontri politici sul commissariamento del Piano Sociale di Zona del quadrilatero San Marco in Lamis - San Giovanni Rotondo - Rignano Garganico - San Nicandro Garganico. Questa volta a scendere in campo è Viviana Saponiere, consigliere di maggioranza e delegata dal sindaco di Rignano, Vito Di Carlo, al settore dei servizi sociali. Viviana, esponente del centro-destra cittadino, affonda il fendente puntando il dito direttamente sul Partito Democratico e sul suo leader cittadino, Ciccino Orlando (pur non citandolo mai), che a suo dire restano i responsabili unici dell'attuale dissesto.

L'Orlando "furioso" tesse le file della nuova opposizione, ma...

RIGNANO GARGANICO. Devo ricredermi su Ciccino Orlando. Non condivido i suoi modi arroganti e disumanizzanti di fare politica, ma resta ad oggi un vero leader. Lo dimostra avendo messo in scacco l'intera minoranza di Rignano Garganico che armi e bagagli sembra stia per traslocare in toto dalle parti di Via Manzoni, dove ha sede la storica sede della Polisportiva e di fatto del Partito Democratico.

Angelo Resta: ho aderito al PD ma sono lontano da Orlando, Soccio fa bene a tornarsene a San Marco in Lamis

Caro direttore nell'augurarti Buone Feste,

mi sento in obbligo di dare qualche chiarimento in merito alla mia scelta politica. Ho aderito al Partito Democratico (PD) in quanto sostenitore della prima ora della discesa in campo di MATTEO RENZI partecipando da un anno a tutte le riunioni provinciali e regionali a sostegno del neo-segretario nazionale. Forse il SOCCIO identifica un partito nella persona di Matteo Orlando.

I ritratti immortali di Silvio Orlando tornano a prendere forma su Facebook

RIGNANO GARGANICO. Scorci di un tempo che non torna più. E' l'idea che si fa l'attento lettore-seguace dell'artista e fotografo Silvio Orlando, conosciuto in ogni dove per i suoi scatti e per le emozione che riesce a trasmettere con le sue immagini d'autore. Silvio, da poco ove-sessanta, dopo una lunga carriera da fotografo professionista, ha deciso di rimettersi in gioco attraverso il web e le possibilità infinite che offrono i social-network.