Antonio Del Vecchio
05/08/14

Adelfia:"Giornata Nazionale del Sacrificio del Lavoro italiano nel Mondo" di John Rocco Ferrara

ADELFIA. Il 9 agosto si commemorerà, in Adelfia, presso la villa Comunale di Montrone, il 58° anniversario della tragedia di Marcinelle (Belgio) e il ricordo dei tanti Adelfiesi emigrati all'estero.

Nella miniera di carbone di “Bois du Cazier” presso Marcinelle (Charleroi) in Belgio divenuta patrimonio dell’umanità per decisione dell’Unesco, l’8 agosto 1956 persero la vita 262 minatori, provenienti da 12 nazioni diverse di cui 136 italiani ( 22 pugliesi).A partire dalle 20 .00, si terrà una deposizione e la benedizione di una corona presso la “Fontana dell’Emigrante” in Corso Umberto 1.Presso la biblioteca del comune di Adelfia ci sarà una mostra fotografica e documentale per rivivere le immagini salienti del sacrificio dei nostri emigranti e visionare significativi reperti documentali .Sarà anche possibile visionare il libro e il relativo video “I TRE COLORI dell’EMIGRAZIONE”, realizzato dalla Regione Puglia assessorato al Welfare – Servizio Pugliesi nel Mondo, e che richiama alla memoria il viaggio della speranza di tanti emigrati che hanno lasciato il paese d’origine alla ricerca di una vita migliore.Si ricorderà anche la figura straordinaria del compianto LUCIO PARROTTO , indimenticabile “Figlio di Puglia”, ex minatore salentino delle miniere belghe e sopravvissuto alla tragedia e ideatore del Museo del Minatore (www.museodelminatore.it) e della statua del “Minatore Salentino” a Casarano (Lecce).Nel 1998 la Regina Paola del Belgio e Re Alberto II visitarono li museo e la statua e la Regina (nata in Italia) rimase profondamente commossa.La mostra fotografica "Ricordi d'Emigranti" è stata gentilmente offerta dalla dott.ssa Tonia Caldarulo, Presidente dell’Associazione Triggianesi di Puglia nel Mondo e i filmati sull’emigrazione Pugliese in America e in Belgio sono stati realizzati dagli studenti dell’Istituto “M. Panetti” di Bari in occasione del progetto didattico - "Migrazioni interne ed internazionali: Storie di Vita delle Genti di Puglia".Inoltre ci sarà un intervento approfondito della situazione attuale dell’emigrazione Pugliese in Venezuela ed in particolare la violazione dei diritti umani con la presidente dell”AIRESVEN(Grupo de Apoyo Internacional a la Resistencia en Venezuela) la dott.ssa Blanca Briceno. La sig.ra Chiara Diliso originaria di Triggiano (Ba) , nata e cresciuta a Valencia (Venezuela) rappresentante della Pugna dell’associazione AIRESVEN, illustrerà l’alta tensione sociale e politica che attraversa il Venezuela e la situazione molta delicata della grande comunità di Pugliesi che vivono nella nazione Sud Americana.Interveranno:Vito Antonacci – Sindaco di Adelfia;Simone Devincenzo – Consigliere - Consiglio Generale Pugliesi nel Mondo (C.G.P.M.);Vitantonio Palombella presidente A.E.A;Blanca Briceno, presidente AIRESVEN;Chiara Deliso rappresentante AIRESVEN della Puglia;Ad arricchire la serata una singolare manifestazione musicale: un misto tra musica tradizionale e sperimentale utilizzando il “MIDI” eseguito dal trio “Jumping the Hole”. Un particolare linguaggio informatico, (MUSICAL INSTRUMENTS DIGITAL INTERFACE), ossia una serie di specifiche che danno vita al protocollo e un'interfaccia hardware che consente il collegamento fisico tra vari strumenti.E’ nato negli anni ottanta ed è rimasto pressoché inalterato ed è intensamente utilizzato nella produzione di musica elettronica. I motivi risiedono nel ruolo di standard, pressoché incontrastato, che il MIDI ha assunto nell'ambito musicaleIl trio JTH, (JumpingTheHole letteralmente… “zumpa fuss”) e’ un gruppo sperimentale musicale di Rutigliano (Ba), che utilizza tecniche musicali elettroniche ed è composto da solo 3 strumentisti : Maria Elisa d’Amico (voce solista e progettazione), Luigi d’Amico (Tastiere e midi; elaborazione sezioni strumentali) e Gianni (basso, voce elaborazione sezioni ritmiche e corali).Per informazioni sul gruppo : email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. sms: 3894561819Facebook: “Jumping the Hole”

 

 

Letto 1014 volte Ultima modifica il Martedì, 05 Agosto 2014 08:51
Vota questo articolo
(1 Vota)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.