Antonio Del Vecchio
22/11/14

Scuola Emas-Ecolabel: al via i corsi e le candidature degli Enti interessati ai Project Work, a Bari

 BARI. Riceviamo e pubblichiamo volentieri il comunicato –stampa che segue, inviatoci dalla Scuola Emas – Ecolabel in Bari.  Sabato 22 Novembre 2014 si darà inizio alle attività formative relative ai Corsi per Esperti di Certificazione Ambientale EMAS ed ECOLABEL.

Il Club EMAS ed ECOLABEL Puglia sta esaminando le candidature di enti pubblici e di aziende private dell’Agroindustria, del Trattamento Rifiuti, Acque Reflue e Turismo interessate alle attività di project work per iSistemi di Gestione Ambientale EMAS ed ECOLABEL.In cosa consiste il project work? Nei Corsi EMAS ed ECOLABEL, la fase di Project Work (inizio 2015) prevede il coinvolgimento di corsisti (consulenti junior) assistiti da Esperti  Senior per l’Audit Ambientale e la conseguente progettazione gratuita di Sistemi di Gestione Ambientale per gli Enti selezionati. Qual è il vantaggio per le organizzazioni pubbliche e private selezionate? Le organizzazioni prescelte offrono la propria disponibilità per l’attività di Project Work e ricevono una rilevante e gratuita consulenza in termini di analisi e valutazione ambientale della propria organizzazione, funzionale all’adozione di un Sistema di Gestione Ambientale certificabile EMAS o ECOLABEL. Le Organizzazioni interessate, pubbliche e private,  per i settori citati, possono inviare il format in allegato ai seguenti recapiti:

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..: 0881.633019 Mobile:  3203180771 - 3357184732;

Web:http://clubemaspuglia.it/- Facebook: www.facebook.com/scuola.emasecolabelpuglia - Twitter: @Clubemaspuglia

 

 

Letto 809 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.