Antonio Del Vecchio
28/03/14

Ecco la quattro- giorni del “Link Festival – il giornalismo ai tempi dell’ePub” a Bari

Scorcio di Bari vecchia Scorcio di Bari vecchia

BARI. Dall’1 al 4 aprile prossimo vedrà lo svolgimento nel Salone degli Affreschi dell'Ateneo di Bari la seconda edizione del “Link Festival” ossia il giornalismo ai tempi dell’ePub.

La partecipazione darà diritto alla concessione dei primi crediti formativi  per i giornalisti pugliesi. Tanto, in ossequio a quanto previsto  dall'articolo 3, comma 5, della legge 148 del 2011 e dall'art. 7 comma 2 del Dpr 137/2012 in vigore dal 1 gennaio 2014. L’evento è proposto dalla rivista Pool con l’apporto dei Laboratori dal Basso e la collaborazione dell’Università degli Studi di Bari e dell’Ordine dei giornalisti della Puglia. Ecco in dettaglio il programma.  Martedì 1 aprile: “Giornalismo e New Media”. Si comincerà con i saluti di: Silvia Godelli (Assessore Regionale alla Cultura); Antonio Felice Uricchio (Rettore Università); Valentino Losito (Presidente Ordine Giornalisti di Puglia); Paolo D’Addabbo (Laboratori dal Basso); Michele Casella (Link Festival). Si passerà poi, in mattinata, al tema “Il futuro del giornalismo e lo strano caso della carta” che sarà affrontato da Christian Rocca, direttore del magazine Il del Sole 24 ore.   Nel pomeriggio, ore 15 – 17, Luca Valtorta, diretto XL di Repubblica, parlerà della “Carta stampata e Web”. Subito dopo prenderà la parola su “Il sistema editoriale: le sfide del nostro tempo” Emanuele Bevilacqua, Direttore di Pagina 99.  La giornata successiva sarà dedicata al tema “Giornalismo e Musica”. Nella mattinata si susseguiranno gli interventi di Stefano Isidoro Bianchi, direttore del magazine Blow Up, su “L’informazione e la critica musicale tra franzine, riviste e Internet e di Francesco Adinoldi di Radio Rai 2,  su “Le mutazioni in atto nel mondo radiofonico”.  Dalle 15 in poi, Alessio Bertallot, conduttore radiofonico e televisivo, relazionerà su “Crossmedialità: il radioshow scorre sul web”. La giornata del 3 aprile sarà incentrata su “Giornalismo e Design”. Dalle 9 alle 11, Giovanni Anceschi, designer e fondatore del Gruppo T, approfondirà il tema “Giornalismo e design: la progettazione condivisa”. Quindi, si alterneranno  in cattedra Vincenzo Recchia (direttore creativo Pool), Giuseppe Morea (multimedia director I Mood) e Italo Spada (Consorzio Cetma) che interverranno su “La realtà aumentata e il futuro dell’editoria multimedia”.  Si riprenderà poi nel pomeriggio con Antonio Barrese, artista di arte cinetica, che illustrerà il tema “ La realtà aumentata e il futuro dell’editoria multimedia”. L’incontro del 4 aprile, dedicato a “Giornalismo e audiovisivo”, vedrà protagonisti, in mattinata, Piera Detassis, direttrice Ciak (La grande bellezza del giornalismo), nel pomeriggio, Gianni Canova, giornalista, scrittore e direttore della rivista 8 1Z2 (di cosa parliamo quando scriviamo di cinema); Giancarlo Zappoli, direttore di MYmovies.it (Il web e la nuova frontiera del giornalismo cinematografico).

Insomma, il tutto verterà sulla tecnica e la scolarizzazione formale e burocratica, lasciando poco spazio all’inventiva e al talento  che fino a ieri hanno costituito  le componenti per davvero fondanti della professione, distinguendola da quelle di emanazione prettamente accademica ed universitaria. Ma di questo e di più se ne parlerà a parte, specie se sulla questione si svilupperà un dibattito costruttivo finalizzato non alla riduzione ma al rafforzamento dell’autonomia dell’ordine e dei suoi iscritti che - come noto - fondano la loro ragione d’essere e di operare sulle libertà garantite dalla Costituzione e dalle leggi derivate  in materia, a cominciare dalla n. 69 / 63.

 

 

 

Letto 855 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.