Antonio Del Vecchio
23/12/13

Gettate le basi del 'Progetto Primavera' ad Apricena

APRICENA. Grande successo partecipativo alla presentazione del “Progetto Primavera 2014”, svoltasi l’altra sera fa  presso Casa Matteo Salvatore ad Apricena. La sala era stracolma di gente, vivamente interessata a sapere, con carte alla mano, la realtà dei fatti, ossia la situazione tasse e le responsabilità politiche delle ultime vicissitudini cittadine, ‘dagli aumenti della mensa, all’innalzamento delle tasse comunali (IMU E TARES su tutti), al blocco dei lavori pubblici.

È quanto c’è scritto in un comunicato stampa, diffuso al termine dell’incontro dalla lista civica locale “Uniti per cambiare”. Il momento di massima partecipazione e coinvolgimento si è avuto durante l’intervento dell’ex-sindaco Antonio Potenza , che ha spiegato i motivi per cui ora i cittadini si troverebbero a pagare imposte altissime, che , a dire degli estensori del comunicato, sarebbe il risultato - frutto di un “commissariamento architettato da una certa parte politica assieme ai fuoriusciti…Tutti personaggi oggi “felicemente e politicamente” alleati, mentre gli Apricenesi non sanno come pagare gli aumenti”. Assai interessante e seguita è stata la “Idea etica” presentata da Anna Maria Torelli. Sono molto onorato e mi emoziono tutte le volte che ci incontriamo, ha detto Antonio Potenza davanti all’affollata platea di Casa Matteo Salvatore. Oggi siamo qui a discutere di cose – ha continuato l’ex-primo cittadino - che, purtroppo, come lista civica Uniti per Cambiare avevamo preannunciato sei mesi fa, all’indomani dello scellerato e tristemente famoso gesto di 9 consiglieri, che hanno provocato i danni che oggi siamo tutti chiamati a pagare. Avevamo previsto questo, così come avevamo anticipato che dietro quella manovra c’era una regia strana, occulta e dannosa per Apricena”. La dice lunga la spaccatura verificatasi – secondo Potenza -  durante le scorse primarie del Pd. “Evidentemente anche dalla loro parte – insiste più avanti -  c'è chi ha preferito staccarsi, piuttosto che sedere ai tavoli con certa gente”. Quindi, il relatore ha concluso, confermando il suo e l’impegno di tutto il movimento a perseguire il bene comune della collettività, con altre iniziative di sensibilizzazione. La serata è proseguita con momenti di spettacolo, con le splendide esibizioni della G.D. S Dance Mania di Raffaella Migliore e la A.S.D di Vertical Studio di Giovanna Nargiso. Ampio spazio è stato dedicato allo sport e in particolare al calcio.

 

Letto 1854 volte Ultima modifica il Lunedì, 23 Dicembre 2013 08:57
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.