Redazione
25/04/14

SAN MARCO IN LAMIS: CERA, AZZERA LA GIUNTA. SERVE FASE NUOVA

L'On. Angelo Cera azzera la sua giunta e rilancia la maggioranza L'On. Angelo Cera azzera la sua giunta e rilancia la maggioranza

SAN MARCO IN LAMIS. Nella giornata di ieri il Sindaco di San Marco in Lamis, l’On. Angelo Cera, ha azzerato la giunta comunale. “Nella giornata di ieri, come già annunciato in Consiglio Comunale, ho provveduto ad azzerare la Giunta di San Marco in Lamis” lo dice in una nota il Sindaco di San Marco in Lamis, l’On. Angelo Cera. “Ringrazio Lucia Battista, Angelo Ciavarella Soccio, Leonardo Palumbo e Antonio Tosco che hanno sempre amministrato con grande dovere civico per il bene di San Marco, ma ho ritenuto opportuno far finire la prima fase di amministrazione con l’approvazione del PUG”.

 

Tra gli assessori riconfermati la dott.ssa Raffaella Petruccelli, l’Avv. Raffaele Daniele e ovviamente al Vice Sindaco Raffaele Fino che oltre a gestire la delicata questione delle casse comunali, ha condotto il paese nel periodo dell’annosa questione della mia decadenza da Sindaco.

 

“Occorre una fase nuova e di rilancio dell’azione amministrativa – afferma Cera - per questo sono già al lavoro per completare la squadra di governo della Città: forze fresche, che sappiano aggiungere nuova linfa e nuove idee”.

 

A quelli che dicono che tra i nuovi assessori potrebbero esserci persone “malpancisti”, il Sindaco di San Marco in Lamis risponde: “la scelta cadrà su uomini e donne che avranno una spiccata attitudine al settore che gli verrà chiesto di amministrare. Ecco perché, insieme al Presidente del Consiglio Pasquale Spagnoli e agli altri consiglieri comunali di maggioranza, condivideremo la squadra più giusta e soprattutto un programma di rilancio del paese – conclude Angelo Cera - a chi vuol far pensare che dietro l’azzeramento della giunta ci sia qualche “aut aut”, sbaglia di grosso! E’ ovvio che nel percorso amministrativo ci saranno persone che non condivideranno scelte e posizioni, ma è anche giusto dover avere sempre una visione più ampia possibile.”.

Letto 1103 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)