Redazione
13/04/14

Il Parco Nazionale del Gargano ha il suo nuovo Mini-Presidente, è Isabella Taurisano da Apricena

MONTE SANT'ANGELO. Anche quest’anno è stato eletto il Mini-Presidente del Parco Nazionale del Gargano. Il Presidente, l’Avv. Stefano Pecorella, ha accolto, presso la sede dell’Ente, i Mini Sindaci del Gargano per l’elezione della carica di Mini Presidente del Parco, che quest’anno è stata conquistata da Isabella Taurisano, dell’istituto Comprensivo “Torelli-Fioritti” di Apricena.

 

 

I Minisindaci dei comuni del Gargano aderiscono alla Rete Nazionale “Coloriamo il nostro futuro Consiglio Comunale dei ragazzi, Minisindaci dei Parchi Nazionali e delle Riserve d’Italia”, un progetto nazionale che coinvolge dal 2002 un numero crescente di scuole fino a raggiungere 72 istituti in 11 Parchi d’Italia.

 

A ricoprire la carica nel 2013 Irene Siena, Minisindaco di Vieste, che durante il suo discorso d’apertura dell’assemblea, nel sottolineare la validità dell’esperienza che l’ha portata a rappresentare il Gargano nell’Ultimo Convegno Nazionale 2013 che si è tenuto in Calabria presso il territorio del Parco della Sila, ha avuto modo di elencare il suo impegno e le numerose iniziative svolte nell’ultimo anno a difesa dell’ambiente e tese a diffondere la cultura della legalità fra i sui coetanei.

 

La referente Regionale del progetto, la prof.ssa Lucia Petrucci, ha presentato i Minisindaci candidati quest’anno alla Mini-Presidenza: Nicola Biscotti di Vico; Melissa D’Apote di Lesina; Nicolas Maggiano di Peschici; Gabriele La Malva di Ischitella; Pierpaolo Di Martino di Monte Sant’Angelo e la neoeletta per il 2014 Isabella Taurisano che per la prima volta porta la (mini)presidenza ad Apricena.

 

“Coloriamo il nostro futuro – spiega il presidente Pecorella - è un progetto di grande valore per la sua capacità di facilitare la socializzazione tra i più giovani ma soprattutto per la sua portata educativa. Seguo e sostengo questa iniziativa sin dal mio insediamento come Commissario quando ho avuto l’onore di accompagnare i Consigli Comunali e i Minisindaci dei ragazzi di tutta Italia nelle aule del Parlamento.

 

I Minisindaci di quest’anno mi hanno particolarmente colpito prima di tutto perché hanno toccato in profondità il patrimonio di valori che accomuna tutti noi garganici e, in secondo luogo, per la serietà e la maturità delle loro proposte, estremamente precise e rigorose per la salvaguardia dell’ambiente, come la necessità di realizzare infrastrutture sostenibili per le esigenze dei più giovani, contrastare con fermezza l’abusivismo edilizio e favorire l’aumento della raccolta differenziata dei rifiuti.

 

Ai presenti, dai più giovani agli insegnanti e alle famiglie che li hanno accompagnati durante l’Assemblea,  – conclude Pecorella – ho chiesto di ricordare che bastano gesti semplici e quotidiani (come chiudere il rubinetto, differenziare i rifiuti, preferire un giro in bici alla macchina, tenere in ordine i sentieri, non sporcare le aiuole della propria città) indispensabili per salvare il pianeta dalla catastrofe ecologica. Gesti semplici che fanno la differenza tra l’essere cittadini distratti dall’essere  buoni cittadini, inteso come buoni figli, buoni alunni, buoni esempi per gli altri e soprattutto di buon aiuto per il prossimo, poiché, parafrasando Papa Francesco, lo scopo dell’esistenza umana è soltanto quello di amare il prossimo. Non a caso noi siamo di passaggio e la natura ci è data in prestito, con l’impegno e l’obbligo di salvaguardarla per poterla riconsegnare alle future generazioni possibilmente meglio di come l’abbiamo ricevuta.

 

Il Percorso dei MiniSindaci e dei MiniPresidenti dei Parchi si conclude ogni anno nel consueto Convegno nazionale, che quest’anno avrà come tema “Legalità e ambiente: l’Istituzione scolastica autonoma come fattore di promozione per la crescita e lo sviluppo sostenibile del territorio” e avrà luogo nel Parco del Tiburno in Campania dal 15 al 18 maggio. 

Letto 1169 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)