Daft Punk, Ram, Grammy 2014 di Vincenzo Sfirro

 

“I knew that it could be a sound of the future but I didn’t realise how much impact it would be”: sapevo che questo sarebbe potuto essere il suono del futuro, ma non avevo realizzato quale grande impatto avrebbe avuto. Sono le parole del produttore discografico Giorgio Moroder, ospite del nuovo lavoro dei Daft Punk, RAM.

Primavera Rignanese : "L'Amministrazione di Vito Di Carlo trascura le emergenze sociali, a Rignano Garganico"

RIGNANO GARGANICO. “Primavera Rignanese” critica aspramente l’irrisorietà dei contributi concessi dalla Giunta di Vito Di Carlo a favore dei bambini feriti dai petardi di Capodanno e le misure preventive adottate in occasione del Carnevale, definite tardive e insufficienti. Lo fa con un esaustivo comunicato stampa – volantino, pronto ad essere diffuso a tappeto in paese.

Ivan Augelli è il nuovo commissario cittadino del Circolo "Italia dei Valori"

APRICENA. Ivan Augelli, già consigliere comunale, è il nuovo commissario del circolo cittadino”Italia dei Valori”, ad Apricena. A conferirgli l’incarico è stato il Coordinatore Provinciale, Matteo Marola.

Il volontario rignanese Giuseppe Urbano immolò la vita per la patria nella guerra di Spagna

RIGNANO GARGANICO. Anche nella guerra civile spagnola (1936 - 1939) o semplicemente guerra di Spagna si registra la morte di un giovane militare rignanese. Si tratta di Giuseppe Urbano, nato il 23.01.1914, uno delle 29 mila camicie nere (tre divisioni della milizia), giunte sul suolo iberico nel dicembre 1936. Agli inizi del 1937 costituiscono il C.T.V.(Corpo Truppe Volontarie).

A Rimini ecco il "Fornaretto", Giampietro e Cinzia portano un po' di Rignano e di Puglia in Emilia Romagna

RIMINI. Un angolo di Puglia e di Rignano Garganico ha aperto i battenti a Rimini grazie alla fantasia imprenditoriale di Giampietro Celsi e di Cinzia Viola. A pochi passi dall'Ospedale "Infermi" della cittadina romagnola è sorto il "Fornaretto", ubicato in Viale delle Rimenbranze al civico 38. Qui è possibile scoprire o riscoprire i buoni sapori di una volta serviti con una inimitabile maestria da Giampietro, Cinzia e dalla simpaticissima Carmela.

In un libro dell'avvocato Delle Vergini, ecco "la Pretura" di San Marco in Lamis

RIGNANO GARGANICO. Ora che la Pretura di San Marco in Lamis non c’è più, e lo è da alcuni decenni, eccoti un libro sulla sua esistenza ultra secolare, dove vi si raccontano fatti, personaggi e luoghi. Anche se la maggior parte dei protagonisti non ci sono più e gli avvenimenti narrati ci sembrano superati, immutabili ed ancora validi restano i sentimenti, i valori e le virtù degli uomini.

"Primavera Rignanese" solidarizza con il Comandante delle Guardie Forestali di San Marco in Lamis

RIGNANO GARGANICO. Quando si tratta di violenza a persone e a cose, la solidarietà non ha colore.  Pubblichiamo di seguito il comunicato –stampa di solidarietà al comandante della Forestale Villani di San Marco in Lamis, firmato dalla formazione civica di opposizione “Primavera Rignanese”.

Rignano rinnova la sua solidarietà al Comandante delle Guardie Forestali, Antonio Villani

RIGNANO GARGANICO. La redazione della presente testata giornalistica online “Rignanonews. Com” dichiara la sua piena e solidale vicinanza al  comandante del gruppo Guardie Forestali dello Stato di San Marco in Lamis, Antonio Villani, e alla sua famiglia, oggetto di un inaudito e vile attentato intimidatorio alle sue cose, messo in atto da ignoti bombaroli, la cui furia dinamitarda, oltre a procurare ingenti danni alla sua casa, ha messo in pericolo la sicurezza dell’intero quartiere”Palude”, cuore del centro storico di San Marco in Lamis, là dove ad un passo si trova l’abitazione ‘saltuaria’ di Joseph Tusiani, letterato poliglotta di fama mondiale.  S’invitano le autorità, le forze dell’ordine, le associazioni di volontariato e i cittadini tutti a non abbassare la guardia e ad agire all’unisono contro ogni tipo di violenza e prepotenza.

Luigi Pazienza, la storia di una "camicia nera" scomparsa in Etiopia nell'aprile del 1941

RIGNANO GARGANICO. Pazienza Luigi fu Emanuele nasce a Rignano Garganico il 14 Novembre 1898. Sin da ragazzo esercita prima in qualità di apprendista e poi di titolare in proprio l’attività di sarto. Non per niente in paese è conosciuto col nome di “cuscitore” ossia il cucitore, nomignolo che persisterà fino ai giorni nostri, per via della sua numerosa famiglia. Dal matrimonio con  Rosa Gisolfi (classe 1899), contratto in giovanissima età, avrà, infatti, ben sette figli: Angela (1921), Gaetana (1923), Maria (1924), Emanuele (1927), Michelina (1930), Francesco (1932) e Lidia (1933).

Regina dei Rignanesi nel mondo 2014: in finale eccezionalmente 5 ragazze

RIGNANO GARGANICO. Dopo una lunga e pesante riunione del CDA del Circolo Culturale "Giulio Ricci" abbiamo deciso di ammettere alla fase finale del concorso di bellezza "La Regina dei Rignanesi nel mondo" 5 ragazze e non più 3. Fatta eccezione per le prime due classificate, la terza, la quarta e la quinta si sono "battute" in un lungo testa a testa che ha portato al distanziamento di 2-3 punti.