22/09/17

Chi fotte il pubblico fotte anche il privato...

RIGNANO GARGANICO. E’ da un po’ che non intervengo nelle questioni che riguardano il mio piccolo paesello. Ma mio malgrado torno a scrivere per commentare un fatto di cronaca che riguarda un uomo pubblico del più piccolo comune del Parco Nazionale del Gargano, un "quaqquaraquà" che si è prima fatto notare per aver alienato beni di proprietà dei rignanesi senza riceverne indietro le dovute spettanze di legge, oggi invece sembrerebbe esser riuscito ad alienare i beni di una intera stirpe familiare, circuendo, almeno così si dice, le volontà di una povera vecchietta che aveva solo bisogno di affetto e assistenza.

Primavera Rignanese: "un’Amministrazione occultata e manifestamente antidemocratica"

RIGNANO GARGANICO. Il movimento politico "Primavera Rignanese" torna all'attacco dell'Amministrazione Comunale di Vito Di Carlo con un lungo comunicato indirizzato al popolo e diffuso capillarmente nel più piccolo comune del Parco Nazionale del Gargano. Vediamo cosa dicono gli esponenti politici del sodalizio presieduto da Pasquale Bergantino.

22/09/17

Il Saracino incompreso e la politica miope della vecchia/nuova classe dirigente, costruiamo tutti assieme una Grande Rignano

RIGNANO GARGANICO. Quando i giochi si fanno duri i duri scendono in campo. E' il caso di Nicola Saracino che ha lanciato la proposta di istituire una consulta istituzionale per il rilancio di Rignano Garganico. In pochi hanno capito, gli addetti ai lavori hanno glissato, gli avversari dell'Amministrazione in carica hanno attaccato. E' la politica che non cambia, è la politica che veste giovane ma dentro resta ancora vecchia.

Nasce nuovo movimento politico a Rignano, verso una nuova primavera

RIGNANO GARGANICO. Nasce un nuovo movimento politico, a Rignano Garganico. Sarà presentato Domenica alle ore 17.00 presso la sala consiliare cittadina. Stando alle prime avvisaglie contenute in un volantino, il nuovo soggetto si schiererà all’opposizione, per fare politica e dare risposte concrete ”ai cittadini rignanesi e soprattutto a questa amministrazione: assente, incapace di governare e sempre più distante dai reali bisogni dei cittadini, capace solo di guardare ai bisogni strettamente personali!”.

22/09/17

La battaglia dei vinti e dei vincenti, pari sono. A perir sono sempre i rignanesi...

Come volevasi dimostrare. All'ultimo Consiglio Comunale vecchi e nuovi "dinosauri" della politica se la danno di sana ragione, mentre a rimetterci ancora una volta sono i rignanesi meno abbienti e coloro che a stento riescono a raggiungere con stipendi e pensioni la fine del mese. L'opposizione chiede la convocazione della massima assise pubblica, il sindaco Vito Di Carlo la convoca con una velocità mai vista prima.