Domenica sera delle Palme, per la prima volta dopo anni, Via Crucis Vivente, anche a Rignano Garganico

RIGNANO GARGANICO. Via Crucis vivente anche a Rignano Garganico. Per una serie di motivazioni, la stessa vedrà il suo svolgimento, domenica 29 marzo, giorno delle Palme, con inizio alle ore 18.00.

Rignano G.: la Dolina di Centopozzi, grazie al diluvio ritorna ad essere una riserva di acqua sorgiva

RIGNANO GARGANICO. Ecco il “ locus qui dicitur Jova, ubi acquae surgunt…” ossia il luogo chiamato Jova, dove le acque sorgono. Le piogge cadute in questi giorni, oltre a sconvolgere con particolare violenza l’intero Gargano, hanno confermato  una controversa supposizione risalente a 1000 anni fa.

Ecco il primo Taranta Flower all'Agriturismo Fiore

RIGNANO GARGANICO. Parte la prima edizione del “Taranta Flower” a Rignano Garganico, previsto presso l’Azienda Agrituristica “Fiore” il prossimo 9 agosto a partire dalle ore 22.00. L’organizzazione garantisce spettacolo senza fine e sonorità tipiche del Gargano e del Salento.

Il meglio del Gargano verso l'Expo di Milano

Expo – l'esposizione Mondiale che si svolgerà a Milano dal 1° Maggio al 31 ottobre 2015 – ha come tema “ Nutrire il pianeta, energia per la vita”.

Un viaggio attraverso i sapori. Educazione alimentare sul cibo e sulle risorse.

L'esposizione mirerà a pubblicizzare la qualità, la creatività e l'ingegno umano. Il meglio messo a confronto fra i Paesi del mondo.

29/05/17

Rinvenuto esemplare di capriolo garganico nella Foresta Umbra

MONTE SANT'ANGELO. Un nuovo esemplare di Capriolo Garganico, simbolo del Parco Nazionale del Gargano, è stato ritrovato ai margini della Foresta Umbra, da agenti del Copo Forestale dello Stato. A dare la bella notizia al Presidente del Parco Nazionale del Gargano, Avv. Stefano Pecorella, il Comandante Provinciale, dr.ssa Angela Malaspina.

La Triplice Cinta Sacra di Rignano testimonia la presenza in loco di antichissimi riti pagani

RIGNANO GARGANICO. Anche il territorio di Rignano Garganico, il più piccolo comune della Montagna del Sole, ha restituito negli ultimi anni reperti che fanno pensare ad insediamenti pagani. Lo testimonia il rinvenimento di una "Triplice cinta sacra", ovvero di un simbolo molto caro ai pagani e assai presente sul Promontorio del Gargano (da Castelpagano a Monte Sant'Angelo, da Sannicandro a Rignano, da Mattinata a Vieste, passando per Siponto e in altre località della costa speronica).

29/05/17

Il Parco Nazionale del Gargano ha il suo nuovo Mini-Presidente, è Isabella Taurisano da Apricena

MONTE SANT'ANGELO. Anche quest’anno è stato eletto il Mini-Presidente del Parco Nazionale del Gargano. Il Presidente, l’Avv. Stefano Pecorella, ha accolto, presso la sede dell’Ente, i Mini Sindaci del Gargano per l’elezione della carica di Mini Presidente del Parco, che quest’anno è stata conquistata da Isabella Taurisano, dell’istituto Comprensivo “Torelli-Fioritti” di Apricena.

29/05/17

Lupi sul Gargano, il Parco Nazionale incontra le associazioni di categoria

MONTE SANT'ANGELO.Si è tenuta nei giorni scorsi nella sede dell’Ente Parco Nazionale del Gargano la riunione, convocata dal Presidente Stefano Pecorella, sul tema dei danni che gli allevatori subiscono per la predazione dei loro animaliper opera del Lupo. Hanno partecipatoall’incontro il dr. Urbano, dell’ASL di Foggia - Servizio Veterinario – ed i rappresentanti delle Associazioni di Categoria provinciali della CIA, di CONFAGRICOLTURA, di COLDIRETTI e dell’APA.

29/05/17

Il Parco e i sindaci del Gargano dicono NO all'eolico off shore, il mare è di tutti!

MONTE SANT'ANGELO. Si è tenuto nei giorni scorsi l’incontro voluto dal Presidente del Parco Nazionale del Gargano, l’Avv. Stefano Pecorella, con i Sindaci dell’area protetta, alla presenza di alcuni rappresentanti del Coordinamento delle Associazioni di Capitanata “NO OFF SHORE”.

A Bari i tre colori dell'emigrazione: mostra e convegno

BARI. Tornano di nuovo alla ribalta, in termini di mostra e di tavola rotonda, “I tre colori dell’Emigrazione”, a Bari. Tutto questo ha lo scopo di far conoscere agli studenti uno dei fenomeni di sommovimento che più segnarono la storia della nostra Puglia. A promuovere l’iniziativa questa volta ci ha pensato l’Istituto Tecnico Tecnologico “M. Panetti” del capoluogo, diretto da Eleonora Matteo.

Pagina 1 di 2