Michele Ciavarella (Patto per Rignano): il candidato da battere?

Michele Ciavarella, aspirante primo cittadino per la Lista "Patto per Rignano" è a tutti gli effetti il candidato da battere per la conquista del Palazzo di Città.

Ex-sindaco di Rignano Garganico e vice-sindaco uscente nella giunta capitanata da Vito Di Carlo ha alle spalle un gruppo affiatato di sostenitori.

Bocciata la lista di Di Michele, restano in campo Di Fiore e Ciavarella

La Sottocommissione Elettorale Circondariale di Foggia, con verbale n. 13 del 13 maggio 2017 (consegnata il 14 maggio) ha definitivamente bocciato la Lista "Per Rignano".

La stessa, come noto, è capitanata da Giuseppe Di Michele detto Peppino, ma non sarà possibile votarla perché esclusa dalla competizione. Questo a meno di un ricorso d'urgenza al Tribunale Amministrativo Regionale di Bari, che tuttavia non assicura il ritorno in corsa di Di Michele quale aspirante primo cittadino di Rignano Garganico. Con lui restano a casa altri 10 candidati.

Luigi Di Fiore, vero candidato per l'alternativa!

Tra le novità assolute della Campagna Elettorale per il rinnovo della carica di Primo Cittadino e del Consiglio Comunale di Rignano Garganico vi è la discesa in campo di Luigi Di Fiore.

Proviene dalla società civile ed è da sempre attento alle esigenze non solo dei più giovani, ma anche della popolazione adulta, diversamente abile e anziana. La sua scelta di candidarsi quale capo-squadra della Lista "Rignano che vorrei" non è casuale e è scaturita da scelte precise e da mesi e mesi di militanza in un movimento politico che si candida ad essere l'alternativa alla vecchia politica.

Nicola Saracino tra i grandi esclusi delle Amministrative 2017

In attesa di sapere cosa accadrà alla Lista "Per Rignano", come noto esclusa al momento dalla competizione elettorale per un vizio di forma, il popolo di Rignano Garganico si interroga sui grandi assenti.