Antonio Del Vecchio
02/10/17

Festa grande per i nonni, anche a Rignano Garganico.

RIGNANO GARGANICO. Oggi, 2 Ottobre 2017, Festa grande anche a Rignano. Lo è per gli angeli custodi della famiglia, ossia dei nonni.

La stessa, come è noto, è stata istituita come ricorrenza civile con legge del 31 luglio 2005. All’art. 1 dell’anzidetta normativa statale si legge: <<E' istituita la «Festa nazionale dei nonni» quale momento per celebrare l'importanza del ruolo svolto dai nonni all'interno delle famiglie e della società in generale. Regioni, province e comuni in occasione della festa di cui al comma 1 possono promuovere, nell'ambito della loro autonomia e delle rispettive competenze, iniziative di valorizzazione del ruolo dei nonni. La festa di cui al comma 1 ricorre il giorno 2 del mese di ottobre di ogni anno e non determina gli effetti civili di cui alla legge 27 maggio 1949, n. 260. Il Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca impartisce le opportune direttive affinché, in occasione della festa di cui al comma 1, le scuole pubbliche e private, nell'ambito della loro autonomia, possano promuovere iniziative volte a discutere ed approfondire le tematiche relative alle crescenti funzioni assunte dai nonni nella famiglia e nella società>>.  A differenza della festa della mamma e del papà, sono ancora pochi quelli che si ricordano della festa al momento opportuno, ma è e può essere uno degli avvenimenti più avvertiti dalle comunità. E questo non tanto per ragioni di sangue, quanto per motivi altamente educativi ed affettivi. I nonni hanno, infatti,  un ruolo centrale nella famiglia e costituiscono  un riferimento insostituibile per i nipoti, sia quando questi ultimi vivono l’infanzia e l’adolescenza, sia in età adulta. I Nipoti si rivolgono ai nonni, non solo perché in essi trovano comprensione, ma anche quando hanno bisogno di consigli e di aiuto psicologico. I nonni, insomma, sono per i nipoti i veri ‘maestri di vita’. Essi convincono  non con la forza e con lo scappellotto o altro tipo di privazione, come fanno i genitori, ma con l’esperienza e l’esempio.  I nonni sono preziosi ed unici e pertanto vanno amati e salvaguardati in ogni evenienza, alla pari dei genitori e di tutte le persone care che ci vivono accanto. Auguri a tutti i nonni di Rignano ed originari: adulti , navigati ed anziani, che siano! N. B. Foto rilevata dal Web.

 

Letto 267 volte Ultima modifica il Lunedì, 02 Ottobre 2017 17:58
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.