Antonio Del Vecchio
28/09/17

Ciak più vicino per ‘Clara ‘, lungometraggio Horror del cineasta rignanese Francesco Longo

RIGNANO GARGANICO. Tutto pronto per “Clara” , il lungometraggio Horror, a cui lavora da tempo con i suoi originali ‘effetti speciali’, direzione e tecniche varie, il cineasta rignanese, Francesco Longo, da anni residente in quel di Bologna, per motivi di impiego e di vita.

Attualmente il filmato in menzione, prodotto da  Moonlight Legacy Production, SetteFilms e Urca tv è in pre - produzione. Da qualche giorno è in rete sui social network il teaser trailer promozionale non ufficiale, ossia realizzato solo per pubblicizzare il progetto. Progetto che ha già vinto, come anticipato con un altro scritto,  diversi premi. Ispirato alla leggenda di Villa Clara, un'antica villa sita in via Zanardi che si dice sia infestata dallo spirito di una ragazzina. Per saperne di più e far comprendere il contenuto soprattutto al grosso pubblico, ecco di seguito il compendio dell’opera o sinossi, che dir si voglia: << Helen Ludovisi, una newyorchese di origini italiane, laureata in arte riceve in eredità un'antica villa. Questa si trova in Italia, precisamente nella pianura bolognese. Conosciuta dai locali come Palazzo Malvasia o più comunemente come "Villa Clara". La giovane decide così di partire, per andare in Italia con il suo ragazzo Jacob e tre membri della sovrintendenza ai beni culturali dello stato di New York. Questi incontreranno una delegazione della sovrintendenza dei beni culturali di Bologna, per pianificare il restauro della villa, la quale sembra avvolta da un alone di mistero: nell'Ottocento, Clara, la piccola della famiglia Ludovisi a causa dei suoi poteri di chiaroveggenza, fu uccisa e murata all'interno del palazzo dal padre, il quale credeva che tali facoltà fossero opera del demonio. Si dice che ancora oggi, violenza e brutalità echeggino in quei luoghi e che lo spirito di Clara continui a vagare tra le mura della dimora. Tale storia non fermerà Helen e la troupe da un sopralluogo mirato al restauro. Uno di loro scomparirà in circostanze misteriose e questo farà si che Helen, Jacob e il resto della troupe si recheranno all'imbrunire in quell'oscuro luogo, per cercare l'amico. E solo dopo essere rimasti stranamente bloccati all'interno della villa, che si troveranno a fronteggiare le forze oscure che la dimora nasconde>>. Cast ufficiale:Veronika Urban, Roberto D'Antona, Michael Segal, Annamaria Lorusso, David White, Orfeo Orlando, Aurora Elli, Mirko Giacchetti, Giuseppe La Rocca, Tommaso Preda,  Roberto Ramon, Eugenio Giordano Orsini, Laura Spimpolo, Giulia Rocambole, Caterina Cioli Puviani, Giada Cameriere, Andrea Monari. Alcuni ruoli secondari e comparse sarebbero tuttora in fase di casting Crew tecnica. A quanto si apprende il film sarà girato  in lingua inglese. E questo serve soprattutto per la distribuzione estera del prodotto, specie nei Paesi anglosassoni, dove il genere è assai apprezzato e fruibile, da quando si rileva dai premi vinti ed accumulati in maggiore misura e continuità negli USA.

 

Letto 227 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.