Antonio Del Vecchio
03/09/16

Addio, Maria Draisci, resterai per sempre nei nostri cuori!

RIGNANO GARGANICO. Addio Maria (Michela) Draisci, moglie, madre e donna socievole ed affettuosa con tutti! Lo eri, indipendentemente dal sesso, età e posizione professionale ed economica dell’interlocutore.

Per la comunità la tua è da considerarsi  una perdita incolmabile, perché appartieni a quel genere di donne che oggi giorno si contano con le dita di una mano. Donne  che appartengono ad un passato che non c’è più. Donne che sapevano sacrificarsi e portare avanti  nel bene e nel male la croce della famiglia. Tu l’hai fatto sino in fondo, anche quando hai perso il marito, continuando da sola ad educare figli, nipoti e congiunti al volersi bene e al rispetto del prossimo. Colloquiare con te era un piacere. Si andava via sempre contenti per aver appreso cose nuove dalla tua ricca e vissuta esperienza. Per molti di noi eri anche la sorella maggiore, che al momento opportuno si ricorreva per qualche parola di conforto o consiglio. La redazione della presente testata partecipa con vivo sentimento e vicinanza al cordoglio che ha colpito i figli Gaetano, Rachele, Gino, Gabriele e Rosa, unitamente ai congiunti, nipoti e all’intera famiglia di origine ed  allargata, nonché  alla comunità  tutta. Addio, Maria, veglia e prega per noi da Lassù. Resterai per sempre nei nostri cuori!

Letto 1042 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.