Antonio Del Vecchio
04/08/15

Roma: ecco LastMenu e la prenotazione Last-Minute al ristorante è scontata

ROMA. Ecco un modo nuovo per far pubblicità. Il riferimento è al “Last Minute al Ristorante". Da poco tempo si pratica a Roma, ma presto potrebbe diffondersi in tutto lo stivale. In proposito pubblichiamo volentieri di seguito il comunicato-stampa pervenutoci in redazione

Anche da noi LastMenu, la nuova food app che diffonde solo offerte speciali create in tempo reale dai ristoratori per prenotare gli ultimi tavoli disponibili a prezzi scontati... Si tratta di una piattaforma basata sul portale online e l'applicazione mobile gratuita, che consente ai ristoranti di offrire ad un vasto pubblico i tavoli ancora liberi con la formula last-minute, pubblicando in tempo reale delle offerte speciali molto vantaggiose. Le proposte create in piena autonomia dai ristoratori diventano quindi immediatamente accessibili a chiunque le volesse cogliere al volo tramite l' App gratuita scaricabile da Android ed Ios. “Noi pensiamo che la crescente diffusione di connessioni mobili stia preparando anche per la ristorazione una rivoluzione simile a quella già vista nel mondo dei viaggi e dell'accoglienza” riferiscono gli ideatori di LastMenu “e per questo crediamo che i ristoratori dovrebbero essere messi in condizione di gestire a proprio vantaggio i cambiamenti in atto”. “Nelle nostre aspettative questo vuole essere un nuovo modo per far incontrare ospiti ed esercenti, con un reciproco beneficio, perché con le offerte last-minute ci guadagna sia il cliente che il ristoratore che riempie tutti i tavoli”. Inizialmente rilasciata per l'area di Roma e provincia, l'applicazione per ricerca e prenotazione ristoranti con la formula last minute sarà presto disponibile in tutte le principali città d' Italia.

 

 

Letto 1005 volte Ultima modifica il Martedì, 04 Agosto 2015 19:38
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.