Elezioni Amministrative 2017

Elezioni Amministrative 2017 (28)

Tutto ma proprio tutto sulle Elezioni Amministrative dell'11 giugno 2017 a Rignano Garganico

Anche Rignano ha partecipato alla conferenza stampa di Di Gioia e Cusmai al Cicolella di Foggia

RIGNANO GARGANICO. Anche una qualificata rappresentanza della lista “Rignano che vorrei” ha partecipato nella tarda mattinata di oggi alla conferenza stampa di Capitanata Civica, svoltasi nella sala-riunioni dell’Hotel Cicolella di Foggia.

Elezioni: stasera, alle ore 20.00 ridiscende in pista Luigi Di Fiore e la sua”Rignano che vorrei”

RIGNANO GARGANICO. Il giovane Luigi Di Fiore con la sua lista di “Rignano che vorrei” ritorna per la seconda volta sulla balconate di Largo Palazzo, centralissimo e storico simbolo di Rignano Garganico. Lo fa, assieme alla sua lista”Rignano che vorrei”, alle ore 20.00 di oggi,  per tenere comizio e dibattere le questioni cardini della campagna elettorale

Bocciata dal Tar la lista “Per Rignano” di Giuseppe Di Michele. Ora sono solo due le liste in gara

RIGNANO GARGANICO. Notizia dell’ultimo minuto. Il Tar di Bari ha escluso dalla competizione elettorale amministrativa di Rignano Garganico la lista “Per Rignano”, capeggiata da Peppino Di Michele.

La lista”Patto per Rignano” di Michele Ciavarella e Matteo Stanco, scende in campo, a Rignano G.

RIGNANO GARGANICO. Nessuna notizia ancora sull’esito del ricorso al Tar, avanzato nei giorni scorsi dall’esclusa lista “Per Rignano” di Peppino Di Michele, già coordinatore e fondatore del PD locale.

Presentata, ieri sera, la lista .2 “Rignano che vorrei”, a Rignano Garganico

RIGNANO GARGANICO. Accolta con viva attenzione la presentazione della lista n. 2 “Rignano che vorrei”. Il tutto è avvenuto dalle ore 20.00 in poi nella splendida e storica cornice di Largo Palazzo, cuore, anima e simbolo del paese, per l’occasione occupato da una discreta e  improvvisata platea, composta da pubblico variegato.

Elezioni comunali: in Largo Palazzo, ore 20.00, presentazione della lista “Rignano che vorrei”

RIGNANO GARGANICO. Nel mentre si attende l’esito del ricorso al Tar per la riammissione o meno della lista “Per Rignano”, capitanata dal candidato sindaco Peppino Di Michele, le restanti due compagini “Patto per Rignano” di  Michele Ciavarella e “Rignano che Vorrei” di Luigi Di Fiore, affilano le armi elettorali.

Michele Ciavarella (Patto per Rignano): il candidato da battere?

Michele Ciavarella, aspirante primo cittadino per la Lista "Patto per Rignano" è a tutti gli effetti il candidato da battere per la conquista del Palazzo di Città.

Ex-sindaco di Rignano Garganico e vice-sindaco uscente nella giunta capitanata da Vito Di Carlo ha alle spalle un gruppo affiatato di sostenitori.

Bocciata la lista di Di Michele, restano in campo Di Fiore e Ciavarella

La Sottocommissione Elettorale Circondariale di Foggia, con verbale n. 13 del 13 maggio 2017 (consegnata il 14 maggio) ha definitivamente bocciato la Lista "Per Rignano".

La stessa, come noto, è capitanata da Giuseppe Di Michele detto Peppino, ma non sarà possibile votarla perché esclusa dalla competizione. Questo a meno di un ricorso d'urgenza al Tribunale Amministrativo Regionale di Bari, che tuttavia non assicura il ritorno in corsa di Di Michele quale aspirante primo cittadino di Rignano Garganico. Con lui restano a casa altri 10 candidati.

Luigi Di Fiore, vero candidato per l'alternativa!

Tra le novità assolute della Campagna Elettorale per il rinnovo della carica di Primo Cittadino e del Consiglio Comunale di Rignano Garganico vi è la discesa in campo di Luigi Di Fiore.

Proviene dalla società civile ed è da sempre attento alle esigenze non solo dei più giovani, ma anche della popolazione adulta, diversamente abile e anziana. La sua scelta di candidarsi quale capo-squadra della Lista "Rignano che vorrei" non è casuale e è scaturita da scelte precise e da mesi e mesi di militanza in un movimento politico che si candida ad essere l'alternativa alla vecchia politica.