Elezioni Amministrative 2017

Elezioni Amministrative 2017 (27)

Tutto ma proprio tutto sulle Elezioni Amministrative dell'11 giugno 2017 a Rignano Garganico

Con il comizio dello sconfitto”Patto per Rignano” s’inasprisce il dibattito politico, a Rignano G.

RIGNANO GARGANICO. Anche la lista n. 1 “Patto per Rignano”, sconfitta e relegata  all’opposizione  dal recente voto popolare per le amministrative, ha tenuto ieri sera il suo comizio di ringraziamento.

Dopo il sindaco ‘eletto’, designato anche il vice-sindaco (esterno), a Rignano Garganico.

RIGNANO GARGANICO. Si va a tamburo battente verso l’insediamento e il funzionamento effettivo del nuovo governo cittadino, a Rignano Garganico. 

Con i dati delle preferenze, il quadro dei risultati elettorali si fa più chiaro, a Rignano Garganico

RIGNANO GARGANICO. Si fanno sempre più chiari i risultati elettorali, a Rignano Garganico. Dopo l’elezione del sindaco Luigi Di Fiore, ora la conta riguarda i candidati consiglieri.

Stanco (UDC) il più suffragato dell'opposizione a Rignano Garganico

L'elettorato Rignanese ha premiato anche all'opposizione le giovani leve. Il più suffragato in assoluto è, infatti, il 37enne Matteo Stanco (115 voti), leader locale dell'UDC e sindacalista.

Stanco correva per la Lista Patto per Rignano e appoggiava il candidato sindaco Michele Ciavarella, uscito sonoramente sconfitto dalle urne lo scorso 11 giugno. Matteo, con un passato da educatore in parrocchia, è alla sua seconda candidatura ed è di fatto un politico con una buona esperienza alle spalle.

Luigi Di Fiore è il nuovo sindaco di Rignano Garganico

Con 754 voti e il 59,60% delle preferenze è stato eletto nuovo sindaco di Rignano l'operaio Luigi Di Fiore. E' il sindaco più giovane della Puglia eletto alle Amministrative dell'11 giugno.

A 27 anni è stato suffragato dal suo popolo e ora ha il compito di ridare vigore ad una cittadina garganica, il più piccolo comune della Montagna del Sole, dopo un lungo periodo di oscurantismo.

Bufera in Casa Cera. Napoleone: "offeso io e la mia famiglia!"

La campagna elettorale per le Amministrative del 2017 si è infiammata anche a Rignano Garganico, dove negli ultimi giorni si è parlato del "caso" di Napoleone Cera. Il consigliere regionale dell'UDC, come risaputo, è stato accusato da un ex-collega di partito di aver fatto assumere sua moglie in una struttura sanitaria privata convenzionata con il Sistema Sanitario della Puglia. A puntare il dito contro Napoleone è stato Missimiliano Di Fonso, sindacalista ed ormai ex-dirigente del partito dello scudo crociato.

Questa sera ultimi rintocchi della campagna elettorale per le Amministrative, a Rignano Garganico

RIGNANO GARGANICO. Questa sera si spengono i riflettori pubblici della campagna elettorale per le Amministrative di domenica prossima, 11 giugno, a Rignano Garganico.

Accordo fatto tra le liste “Per Rignano” (esclusa) e “Rignano che vorrei” (in corsa). Spiegazioni: domani sera alle ore 21.30. Comizio del "Patto" (ore 20) con l’intervento di Angelo Cera

RIGNANO GARGANICO. Apparentamento fatto tra la lista n. 2 “Rignano che vorrei” di Luigi Di Fiore e i promotori dell’ex-lista “Per Rignano” di Peppino Di Michele, esclusa qualche settimana fa, come noto, dalla competizione elettorale in corso dal Consiglio di Stato.

Giovedì I Giugno (questa sera) alle ore 20.00, comizio della lista"Patto per Rignano"

RIGNANO GARGANICO. Questa sera, giovedì 1° giugno, la lista “Patto per Rignano” terrà pubblico comizio.

Natalino e Giovanni (ri) posano ai comizi di Rignano Garganico

RIGNANO GARGANICO. Per non essere ‘infettati’ dalla propaganda elettorale o forse  per ascoltare in comodità  i comizi dei loro beniamini , Natalino e Giovanni hanno deciso di (ri) posare tappandosi  nell'automobile ,  parcheggiata nella  splendida ‘balconata’ antistante lo storico e monumentale  Palazzo Baronale. Buona visione ed ascolto!

N.B. Foto scattata per scherzo da un patito.