Antonio Del Vecchio
23/08/15

Simona e Michele oggi sposi al Comune di Rignano Garganico

Rignano G. Simona e Michele uniti in matrimonio dal sindaco Vito Di Carlo Rignano G. Simona e Michele uniti in matrimonio dal sindaco Vito Di Carlo

RIGNANO GARGANICO. Oggi 23 agosto 2015, Festa Grande  al  Municipio di Rignano Garganico, il più piccolo Comune del Parco Nazionale del Gargano. Lo è stato  per il matrimonio di due residenti  avanti negli “anta” (lui più di lei), ma giovani e vispi come due colombi nostrani.

Si chiamano Simona e Michele. Il fausto evento  è stato celebrato con il rito civile,alle ore 11.00 in punto davanti all’ufficiale preposto.  Data la straordinarietà della cerimonia ad officiare c'era anche   il sindaco Vito Di Carlo, mentre  la funzione di testimoni è stata assolta dai coniugi Mario Gualano e Carolina Scarano. Si tratta di un matrimonio transnazionale. Lui è cittadino italiano, l’altra è di nazionalità rumena, residente in Italia da più di un decennio. Venuta per vacanza, si è inserita subito nel sociale e parla bene la nostra lingua.  Ecco la loro breve storia d’amore. Si sono conosciuti per la prima volta presso la casa della sorella di lui, Anna, nella vicina San Marco in Lamis. Per Michele fu un colpo di fulmine ed amore a prima vista. Per Simona, anagraficamente con l’aggiuntivo nome di Gratiela Garambu , la sua presenza passò inosservata. L’uomo non le diceva niente, fissa com’era per il suo primo e unico amore, scomparso tanti anni addietro.  Michele, vedovo e solo pure lui da vari anni, non disperò e cominciò a seguirla in ogni dove, informandosi costantemente di lei presso gli amici comuni e i famigliari.. L’ “inseguimento” per la preda andò avanti per qualche anno, fino a quando la mente di lei si squarciò e cominciò a guardare l’altro con interesse. Poi fu la volta del cuore che si accese subito dopo il primo bacio furtivo. Alla fine si innamorarono e si coltivarono sino alla decisione odierna di convolare a nozze. Tuttavia la storia non finisce qui. Presto gli sposi si recheranno in Romania, dove nella città natale di lei, l’unione sarà confermata e benedetta con il rito religioso della santa romana Chiesa. Questo per far felice e contenta anche la estesa famiglia di lei. Dopo la cerimonia rignanese, parenti ed amici si sono ritrovati   con gli sposi presso la sala ricevimenti “Gran Paradiso” in San Giovanni Rotondo, per godere del pranzo nuziale, allietato da musiche e balli.  Giungano agli Sposi e ai famigliari gli auguri più fervidi ed avvertiti della redazione di questa testata digitale!

 

Letto 1025 volte Ultima modifica il Domenica, 23 Agosto 2015 21:09
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.