Antonio Del Vecchio
16/08/15

Due prime donne protagoniste alla Festa Patronale di Rignano G. : Fabiana Conti e Alexia

RIGNANO GARGANICO. È stato veramente bello e coinvolgente assistere allo spettacolo  della grintosa  cantante e  tutto fare, Fabiana Conti,  a Rignano G., il più piccolo Comune del Parco nazionale del Gargano.

Lo stesso si è tenuto nell’ampia e accogliente Piazza di San Rocco, stracolma di pubblico entusiasta e applaudente. Lei e sempre Lei, lo ha tenuto, per circa tre ore di fila, letteralmente incollato al Palcoscenico. Lo ha fatto, grazie alla sua straordinaria e trascinante performance, fatta di canzoni e battute, attinte  dal repertorio della canzone italiana sia presente sia del passato e della tradizione in genere. Per la verità sono stati soprattutto i suoi “riferimenti” del passato, appositamente arrangiati per Lei,  a suscitare l’interesse degli spettatori, anche i più giovani,  in particolare “volare” di Modugno, alcuni “pezzi” scelti di Lucio Battisti, Lucio Dalla, ecc. Insomma, anche qui, Fabiana, si è rivelata  un’artista completa, non solo perché  sa regalare emozioni ma anche perché ama riceverle, attraverso  il continuo circolo virtuoso  e splendido dialogo che riesce ad intessere con il pubblico. Questa sera, San Rocco, compatrono del  paese assieme all’Assunta,  a rallegrare la festa , dalle ore 21.30 in poi e nel medesimo luogo, ci sarà la più quotata Alexia, cantautrice.  Staremo a vedere!    

Letto 693 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.