Antonio Del Vecchio
01/08/15

N.U.D.I. sino in fondo con il Teatro dei Limoni: il “Ritorno ad Itaca” dell’ Odissea , a Rignano G.

RIGNANO GARGANICO.   Sarà il  “ Ritorno a Itaca” il Workshop di Recitazione sull' Odissea di Omero ad animare per una settimana il piccolo e pittoresco centro di Rignano Garganico. Il tutto,  tra preparazione e recite, si svolgerà dal 2 all' 8 Agosto 2015 e sarà messo in atto con la loro risaputa maestria dal Teatro dei Limoni.

Dinamico inventore e attore regista della stessa sarà  il foggiano Roberto Galano. La manifestazione  vedrà il suo momento clou  la sera di sabato 8 con una notte bianca itinerante per le suggestive strade e piazze del borgo antico, di origine e conformazione medievale. Va detto subito che stessa, giunta alla sua sesta edizione, si è resa possibile grazie al supporto e all'impegno organizzativo, dell’associazione “Cerchi di Vita”, promotore dell’evento insieme alla Regione Puglia alla Confederazione Italiana Agricoltori, e alla Banca di Credito Cooperativo di San Giovanni Rotondo. I venti partecipanti, provenienti non solo da Foggia e provincia, vivranno un’ intenso soggiorno di vacanza - , ospiti del parroco Don Nazareno Galullo e dell'associazione Amici di San Rocco. Ecco alcuni stralci  significativi delle recite, delle tecniche e delle finalità a base dell’opera . «Avvicinati dunque, glorioso Odisseo, grande vanto dei Danai, ferma la nave, ascolta la nostra voce. Nessuno è mai passato di qui con la sua nave senza ascoltare il nostro canto dolcissimo: ed è poi ritornato più lieto e più saggio.» Il workshop si basa sul “Metodo” americano e sulla “Narrazione Empatica” (metodo personale sviluppato da  Galano) e verte sulle tecniche di rilassamento e memoria sensoriale, sostituzione/ trasformazione delle esperienze immaginate, analisi e rielaborazione del testo e del personaggio. Si consiglia di leggere l'opera di Omero al fine di entrare subito nella pratica del lavoro. Nel workshop si affronterà una vera e propria "riscrittura" dell'opera, un adattamento "a scene per un pubblico itinerante" al fine di plasmare lo stesso intorno ad una narrazione moderna e comunicativa. Il gruppo di 5 "registi" lavorerà a stretto contatto con il suddetto Galano per impostare scene e personaggi scelti tra i restanti 15 partecipanti "attori".A ciascun "regista" sarà affidata una scena del percorso teatrale da realizzare durante la performance finale. Il metodo usato sarà quello dello Shifting Point, ovvero lo scivolamento nel punto di vista dei vari personaggi che reggono l'intera narrazione. Il workshop e la conclusiva “Mise en espace” fanno parte del NU.D.I.  (NUove Drammaturgie Indipendenti 2015), avranno, dunque, la durata di 50 ore , distribuite in 7 giorni di lavoro full immersion. Impegnerà : 15/20 partecipanti, di cui 15  posti riservati agli attori e 5  riservati ai registi. La settimana sarà così articolata: primo giorno, domenica 2 agosto (arrivo entro le 13,30 – inizio lavoro ore 16,30);  conclusione – sabato 8 agosto (dimostrazione aperta al pubblico del lavoro svolto, nelle vie e spiazzi scelti del centro storico. Contenuti: tecniche di rilassamento; memoria sensoriale; memoria affettiva ; esperienze immaginate;  livello di realtà della scena e del personaggio; preparazione attraverso le domande al personaggio; sviluppo della presenza scenica (intensità e confidenza dell’attore ; rapporto dell’uno a uno con il pubblico. La maturità di preparazione si otterrà con il raggiungimento della consapevolezza creativa, allorché la recitazione sarà intesa come creazione organica, riuscendo ad adattare il testo alla narrazione in atto. Sta qui, dunque, il nuovo modo di recitare del Teatro dei Limoni e del suo regista – animatore Galano.

 

Letto 673 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.