Antonio Del Vecchio
12/04/15

Rignano Garganico: Festa grande per la Professione Solenne di Suor Rosalba Facciorusso

Rignano G. Suor Rosalba Facciorusso al termine della Professione Solenne Rignano G. Suor Rosalba Facciorusso al termine della Professione Solenne

RIGNANO GARGANICO. Grande festa, oggi, a Rignano Garganico, per la Professione Solenne di Suor Rosalba Facciorusso. Tanto a conclusione del suo noviziato svolto dal 2011 all’interno della Famiglia Ecclesiale di Vita Evangelica “Opus Matris Verbi Dei”.

La stessa,  eretta sotto forma di diritto diocesano, il 15 luglio 2004, dall’Arcivescovo metropolita di Cosenza – Bisignano, Giuseppe Agostino,  comprende quattro rami di attività, ossia  il Movimento delle Famiglie, i Servi della Parola, le Serve della Parola e le Serve della Madre della Consolazione. La Congregazione sorta ad  Agrigento nel 1983, ottiene il riconoscimento del  vescovo Carmelo Ferraro, il 1 Agosto 1997, e del Vescovo di Cosenza-Bisignano, Giuseppe Agostino, il 1 Novembre 1998. È presente in Sicilia nelle diocesi di Agrigento, Palermo, Acireale, Noto, Siracusa, Catania, in Calabria nelle diocesi di Cosenza-Bisignano e di Lamezia Terme, in Puglia nella diocesi di Foggia. Altresì, ha innumerevoli aderenti sparsi in tutta la Penisola ed anche  all’ estero. Dall’8 al 15 Settembre 2011 si fa viva anche a Rignano Garganico, dove viene fondata un’attiva missione, dal cui “vivaio” emergono alcune figure vocazioni, di cui una, quella in menzione, resiste e va in porto, fin dal primo giorno, con la presa in carico nella predetta comunità, appunto, della Facciorusso. Quest'ultima,classe 1991, da poco aveva concluso i suoi studi di Chef presso l'Istituto Statale indirizzo Alberghiero di San Giovanni Rotondo  La celebrazione odierna ha  inizio questa mattina, alle ore 11.00,   nella Chiesa Matrice “Maria SS. Assunta”, stracolma come non mai di popolo ed invitati a vario titolo, non ultimo un intero pulman di seguaci della richiamata Congregazione religiosa. Clima elettrizzante delle grandi occasioni. Per cui, sia la S.Messa, sia il sacro rito sono stati seguiti con viva partecipazione e commozione dalla platea. Entrambe le funzioni sono state presiedute da Padre Ernesto, direttore e fondatore del predetto movimento., accompagnato nello svolgimento delle stesse da Padre Alessandro , Padre Ezio, dal Parroco Don Nazareno Galullo e dal vice, Don Antonio Gianfelice. Malgrado  la giovane età  della protagonista e l’appartenenza di questo evento  ad un periodo storico come quello corrente, che ha perso l’importanza della ricerca dell’essenziale, Suor Rosalba si è dimostrata all’altezza della situazione, offrendo la sua grande testimonianza di gioia nell’accogliere la chiamata di Dio e seguirlo in ogni suo passo, scegliendo di vivere il Vangelo attraverso la vita in comunità e la diffusione del “Verbum”, al seguito della Madonna, Madre di Cristo. Tutta la famiglia ecclesiale, la parrocchia e la Comunità ha elevato in tale occasione, un inno di lode al Signore per questo grande dono, con l’auspicio di rinnovare ogni giorno l’impegno di seguire Cristo attraverso la figura della Madre. C’era pure l’intera famiglia affettiva, a largo raggio, a cominciare da papà Graziano e mamma Nunzia che hanno seguito l’avvenimento con un groppo alla gola e tanta serenità, consapevoli che dare una figlia a Dio non è di tutti i giorni. Ora si aspetta la Professione Perpetua. Ad Maiora!

 

Letto 621 volte Ultima modifica il Domenica, 12 Aprile 2015 16:37
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.