Antonio Del Vecchio
29/03/15

Nel New Jesrsey (USA)la grande festa dei Molfettesi in onore della Madonna dei Martiri di John Rocco Ferrara

 MOLFETTA. La prestigiosa location di Macaluso's ha ospitato il Dinner Dance 2015 dell'Hoboken Italian Festival, la festa della Madonna dei Martiri nel nord America, evento molto seguito dai Pugliesi e non solo,  residenti oltre oceano.

Dopo l'accoglienza e prima della cena di Gala, è stato presentato a tutti i numerosi ospiti intervenuti il nuovo direttivo della Madonna dei Martiri di Hoboken e quindi si è dato il via ufficiale ai preparativi della grande festa di settembre, tanto attesa dalla comunità molfettese. Quest'anno, un particolare renderà la feste presso il Frank Sinatra Park più luminosa e ancora più imponente. In Italia, a Molfetta infatti si stanno costruendo, per opera della ditta Cipriani, delle luminarie, le originali mille luci colorate, montate su supporti che danno vita ad archi, volute e forme geometriche. Queste splendide creazioni artigianali, frutto di professionalità e creatività, raggiungeranno gli Stati Uniti per via mare inserite in un container.  Subito dopo saranno posizionate ed accese ad Hoboken, nei pressi dell'Hudson River, da giovedì 10 a domenica 13 settembre 2015 per l'evento Hoboken Italian Festival the “feast of the Madonna dei Martiri” (vedi location). Il progetto è stato ideato, curato e presentato da Roberto Pansini, presidente Oll Muvi, partito da Molfetta e special guest della serata, conosciuto da tutti, nel NJ, per il suo impegno continuo verso gli emigranti e per mantenere saldi i legami fra le due comunità: quella residente in Italia e quella statunitense. Dopo il suo intervento in "lingua inglese", durante il quale ha spiegato il progetto "ILLUMINIAMO LA TRADIZIONE" e le sue finalità, ha reso noto che è possibile parteciparvi grazie a una forma di contribuzione molto in voga negli USA  quale è il crowdfunding, dando la propria adesione attraverso la pagina web del sito I Love Molfetta. Pansini ha poi annunciato anche un'altra "good news" che naturalmente ha reso felice i presenti: il Comune di Molfetta ha approvato il gemellaggio con Little Ferry NJ. A seguire ha poi mostrato la prima parte del documentario che verrà realizzato a termine del progetto, dopo settembre, che racconterà tutte le fasi di questa iniziativa. QUESTO è il video della prima parte del documentario:: https://www.youtube.com/embed/Pmewm3N4rWA?list=UU1YTN6c8n3OCmhXdvAfAbhw%22%20frameborder=%220%22%20allowfullscreen%3E%3C/iframe%3E Subito dopo il pubblico ha tributato calorosi applausi e una sentita ovazione per il progetto e per il video.. Oltre a Roberto era presente anche il regista Riccardo Marino della Serious Production partito da Roma e presente all'evento del Dinner Dance. Molti molfettesi americani hanno voluto subito aderire all'iniziativa; i supporters del progetto dovranno essere in tanti per far sì che si realizzi. E’ importante la partecipazione di tutti, anche con poco, come dice Mons. Giuseppe de Candia nel video "Tènd pìc fascìèn nù assè". Sulla copertina del magazine di presentazione dell'evento del Dinner Dance 2015, per valorizzare questo progetto, c'era una bella foto di luminarie, proprio per essere in tema la sorpresa della serata è stata la torta realizzata da Buddy Valastro, The Cake Boss, con l'immagine della luminarie, il taglio della torta è stato affidato a Roberto Pansini e Gloria Belgiovine ( molfettese e mamma di Lisa, moglie di Buddy ). L'invito è di partecipare al progetto andando sul sito www.ilovemolfetta.it/crowdfunding a seguire l'appuntamento è per settembre ad Hoboken. Questo è il video del crowdfunding https://www.youtube.com/watch?v=ncC36-FFJfo

 

 

Letto 971 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.