Antonio Del Vecchio
27/09/14

Solenni festeggiamenti in onore di S. Michele Arcangelo, a Monte Sant’Angelo

Montesantangelo. Il Santuario di San Michele Montesantangelo. Il Santuario di San Michele

Solenni festeggiamenti in onore di S. Michele Arcangelo, a Monte Sant’Angelo

MONTESANTANGELO. Ecco il comunicato stampa diffuso dal rettore del Santuario, P. Ladislao Suchy. “Anche nel 2014, per la solennità di S. Michele Arcangelo del 29 settembre, i PADRI MICHELITI, custodi del celebre Santuario Su Gargano, prescelto e consacrato dall’Arcangelo stesso, hanno realizzato un ricco programma di celebrazioni e manifestazioni religiose

per commemorare degnamente il portentoso avvenimento della sua 3° Apparizione che segna la nascita del grande e suggestivo Santuario di recente dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Dal 19 al 27 settembre le varie comunità ecclesiali di Monte Sant’Angelo ed alcune provenienti dai centri limitrofi animeranno a turno la solenne Novena in preparazione della grande Festa. La predicazione è stata affidata a Padre Marco Arciszewski dei sacerdoti del Santuario. Particolare splendore e prestigio nelle concelebrazioni dei giorni 27, 28, 29, 30 settembre, tutte presiedute da Ecc.mi Arcivescovi legati a S. Michele da particolari vincoli di devozione e benevolenza. Il giorno 27 Monte Sant’Angelo accoglierà un suo illustre concittadino, frate francescano Conventuale, da poco elevato alla dignità vescovile da papa Francesco. S. E. mons. Giuseppe Piemontese, vescovo di Terni-Narni-Amelia sarà ricevuto alle ore 16,00 nell’aula consiliare dalle autorità civili e poi, in corteo, accompagnato alle Celeste Basilica dove riceverà il saluto di S. E. mons. Michele Castoro, Arcivescovo di Manfredonia-Vieste-S. Giovanni Rotondo e presiederà una solenne Eucaristia in onore del Santo Patrono. Il giorno 28, a ricevere l’antica e tradizionale offerta della cera e dei prodotti della terra all’Arcangelo da parte del Sindaco e dell’Amministrazione Comunale, segno tangibile di filiale e devota sottomissione, sarà mons. Umberto Domenico D’Ambrosio, Arcivescovo Metropolita di Lecce, garganico di nascita e fervente devoto di S. Michele. Nella notte tra il 28 ed il 29 settembre, patrocinato ed organizzato sotto l’egida della antica Confraternita eretta in Basilica, un suggestivo pellegrinaggio notturno a piedi muoverà da quattro centri garganici verso la Sacra Grotta sulle orme degli antichi e recenti pellegrinaggi europei verso i luoghi di devozione più insigni. E’ doveroso sottolineare la valenza di fede e di devozione, oltre che storica e naturalistica, insita nell’iniziativa che da alcuni anni unifica e coordina ufficialmente i tanti pellegrinaggi spontanei. Si tratta di quattro compagnie ufficialmente organizzate di fedeli oranti che inizieranno il loro cammino di fede dai quattro punti cardinali: da Vieste a Nord, da S. Marco in Lamis ad Ovest, da Mattinata ad Est, da Manfredonia a Sud. Un’esperienza di preghiera e penitenza, divenuta già consuetudine, in una giornata così particolare dedicata al Protettore della montagna garganica, alla quale è auspicio dei Padri del Santuario che possano aggregarsi tutti coloro che ne condividono la validità ed i significati: Il pellegrinaggio di Vieste è organizzato dal Sovrano Ordine dei Pellegrini di San Michele Arcangelo del Gargano in Vieste e partirà alle ore 01,00 dalla Basilica Cattedrale di Vieste. Dopo un breve percorso in pullman, si proseguirà a piedi per circa 27 km attraverso la Foresta Umbra e  i pianori del Parco Nazionale del Gargano fino a Monte Sant’Angelo. Un gruppo particolare farà tutto il percorso a piedi avviandosi alcune ore prima. Il pellegrinaggio ha un forte connotato di contatto con la natura, di vita comunitaria e di meditazione. Il pellegrinaggio di San Marco in Lamis, è organizzato dai “Romei Santimichelari del cammino di settembre”. Il 28 settembre, alle ore 19,00, nella Chiesa Madre, al termine del triduo in onore di S. Michele, si procederà alla benedizione ed alla consegna della “Carta del pellegrino”. Il cammino, interamente a piedi, inizierà alle ore 21,00, ed avrà un’evidente impronta penitenziale e di preghiera. Il pellegrinaggio di Manfredoniadenominato quest’anno “Il Cammino degli Angeli: 3° pellegrinaggio per la Pax Christi” è organizzato dalla Confraternita di San Michele Arcangelo di Manfredonia. Il 28 settembre nell’antica Basilica di Siponto si celebrerà, alle ore 18.00, la S. Messa. Si partirà alle ore 23,30. Il percorso a piedi su strada asfaltata con alcune scorciatoie si snoderà per circa 22 km fino a Monte Sant’Angelo. Ad esso si affiancherà anche un altro gruppo organizzato che muoverà dalla cattedrale di Manfredonia Il pellegrinaggio avrà il connotato della preghiera e del ricordo storico, ossia quello compiuto 15 secoli fa dal vescovo S. Lorenzo Maiorano.”

Letto 823 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.