Antonio Del Vecchio
09/09/14

Rignano fa la “voce grossa” alla conferenza stampa sull’alluvione a Foggia

Rignano G. L'assessore Giosuè Del Vecchio Rignano G. L'assessore Giosuè Del Vecchio

Rignano  fa la “voce grossa” alla conferenza stampa sull’alluvione a Foggia

RIGNANO GARGANICOA. Su iniziativa delle associazioni provinciali agricole, si è svolta nella mattinata di oggi presso la sede della Confragricoltura in Foggia una dibattuta e proficua Conferenza Stampa, al fine di analizzare  i recenti disastri alluvionali e di addivenire ad una proposta unitaria da sottoporre alla Regione Puglia e al Governo centrale.

Obiettivo, quest’ultimo, raggiunto pienamente al termine con la firma di un apposito ed articolato documento.  Alla conferenza, oltre alle rappresentanze istituzionali dei centri più colpiti dal maltempo, hanno preso parte anche i delegati del Comune di  Rignano Garganico, guidati  per l’occasione da Giosuè Del Vecchio, in veste di assessore all’Urbanistica, e Antonio De Angelis, consigliere delegato all’Agricoltura. Dal Tavolo della presidenza sono intervenuti, in veste di interlocutori-conferenzieri, Onofrio Giuliani, presidente dell’Associazione ospite; Giuseppe De Filippo, presidente della Coldiretti; Danilo Lolatte, direttore della CIA; Luigi Inneo, presidente della Copagri. Gli stessi, oltre ad illustrare le problematiche in rapporto al territorio, hanno richiesto una serie di interventi normativi al fine di assicurare la fiducia e il supporto delle banche. Il tutto finalizzato alla concessione agli agricoltori ed operatori turistici e zootecnici  colpiti degli sgravi contributivi e dell’accensione di mutui a basso interesse.  Sono seguiti, poi, gli interventi di Roberto Ruocco e di Nino Marmo, già amministratori regionali, che hanno richiesto una riedizione corretta e semplificata  della cosiddetta legge “Marmo” sull’agricoltura. Tanto al fine di risparmiare tempo ed abbreviare le procedure burocratiche. Dal canto loro, l’assessore regionale Leonardo Di Gioia e il consigliere di maggioranza del medesimo Ente, Pino Lonigro, hanno assicurato l’intervento ragionato della Regione alla luce dei suggerimenti pervenuti e del lavoro dei tecnici, senza trascurare la possibilità dell’accesso ai fondi europei. I responsabili sindacali di CGIL, CISL e UIL hanno espresso il loro plauso sulla proposta di aiuto agli operai agricoli, in termini di indennità di disoccupazione e quant’altro, suggerita dal presidente Giuliani. Gli interlocutori rignanesi Del Vecchio e De Angelis, hanno attirato la loro attenzione, richiamando gli intervenuti alla individuazione effettiva dei danni, alla graduazione degli interventi  e  soprattutto al giusto ristoro, senza dispersione alcuna delle  risorse pubbliche che si andranno a mettere a disposizione, dopo la dichiarazione dello stato di calamità.

Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.