Antonio Del Vecchio
25/08/14

Successo per i tre libri sul dialetto di Paolo Gentile, a Rignano Garganico

da sx: don Antonio Gentile, don PierFausto Frisoli, Paolo Gentile e Salvatore Montesano da sx: don Antonio Gentile, don PierFausto Frisoli, Paolo Gentile e Salvatore Montesano

RIGNANO GARGANICO. È stata per davvero una grande Festa quella di domenica 24 agosto, a Rignano Garganico. Il riferimento è al 50°  compleanno sacerdotale di don Antonio Gentile e all’anteprima in suo onore di ben tre volumi sul dialetto rignanese, scritti e pubblicati a cura del fratello Paolo.

La manifestazione si è sviluppata in due fasi. Alle ore 11.00 è stata celebrata la Santa Messa Solenne di ringraziamento nell’accogliente ed ampia Chiesa Matrice, dedicata all’Assunta, ubicata nel cuore del centro storico di origine medievale. Oltre all’interessato, vi hanno compartecipato i salesiani: don Pier Fausto Frisoli, Procuratore Generale della citata Congregazione presso la Santa Sede, don Michele Gentile (fratello), missionario in Albania, Antonio Gianfelice, vice-parroco, don Angelantonio Draisci, direttore della Casa Salesiana; i francescani Padre Pietro Carfagna, guardiano del Convento di San Matteo (già Ministro Provinciale), Padre Antonio Eugenio Resta, ofm, già cappellano capo di Aeronautica e Finanza, don Nazareno Galullo, in veste di parroco e padrone di casa. Commovente l’omelia tenuta dal festeggiato che si è soffermato a lungo sul tema della vocazione religiosa, in particolare la sua, sostenuta carnalmente e spiritualmente dalla figura ed opera del suo insigne zio don Angelo Gentile, docente e dirigente di primo piano del movimento salesiano mondiale, per merito del quale la schiera dei seguaci di don Bosco, ha trovato da sempre un terreno fertile di vocazioni in paese. Ora in diminuzione per effetto del consumismo. Tra l’altro, il commemorato ha detto e scritto  al riguardo: “ E il mio impegno di oggi, perciò, con questa celebrazione è dire grazie al Signore per tutto quello che mi ha fatto vivere, arricchendo nella maturazione la mia persona salesiana e sacerdotale”. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 17.00 nella medesima ed ampia chiesa di stile rinascimentale si è tenuto il libro forum, con la presentazione dei tre volumi in programma: “In Rignanese si Dice/va” alla sua seconda edizione, illustrato dalla prolifica artista Arcangela Campaniello. Quindi, Saggezza Popolare…/ detti. proverbi e modi di dire rignanesi e, a sostegno della medesima lingua madre Brevi note grammaticali e sintattiche, entrambi illustrati da alcuni significativi “squarci paesaggistici” da Raimondo e Mario Ardolino. Su ciascuno, l’autore ha spiegato punto per punto le ragioni che lo hanno spinto a scrivere gli stessi, definendole ultime opere e invitando le nuove generazioni a proseguirne con più lena ed approfondimento il tema della “rignanesità”, non solo linguistica. Lo ha seguito a ruota, il festeggiato, che ha ringraziato il pubblico per la nutrita presenza e l’autore per la prestigiosa dedica odierna. Quindi,  ha preso la parola don Frisoli, che ha tenuto una brillante e comprensibile relazione su “Rignano, monastero laico”, una definizione che spiegherebbe, a suo dire, il perché delle tante vocazioni locali e l’importanza e significato della lingua materna, definita una microstoria, il cui studio è parimente importante sul piano pedagogico e comportamentale come quello dalla macrostoria. Tanto al fine della migliore conoscenza dell’uomo e del suo destino.  Ha concluso il giovane Salvatore Montesano, che ha cercato di stemperare gli animi e l’attenzione, con il suo forbito racconto “Carnevale in Paradiso”, suscitando tra gli spettatori tanta simpatia ed ilarità     

Letto 1111 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.