Antonio Del Vecchio
08/08/14

Inaugurata in pompa magna la nuova sede della Protezione Civile a Rignano Garganico

Da sinistra: Gabriele Nido, il sindaco Vito Di Carlo e il Prefetto Luisa Latella Da sinistra: Gabriele Nido, il sindaco Vito Di Carlo e il Prefetto Luisa Latella

Inaugurata in pompa magna la nuova sede della Protezione Civile , a Rignano Garganico

RIGNANO GARGANICO (ADV). Inaugurata in pompa magna la nuova e stabile sede della Protezione Civile, a Rignano Garganico. Servizio fortemente voluto dall'associazione Vigili del Fuoco in Congedo, presieduta da Gabriele Nido sulla piazza dell'impegno e della solidarietà sociale da oltre un decennio. Alla manifestazione, che ha avuto inizio alle ore 17,30, si è svolta in due fasi.

La prima si è estrinsecata con un incontro esplicativo svoltosi nella gremitissima sala consiliare. Al tavolo della presidenza c'erano le massime autorità civili e militari, provenienti anche dal mondo esterno, rappresentata per l'occasione dal Prefetto Luisa Latella, dal Ten. Colonnello Del Gaudio, vice- comandante del Gruppo Provinciale  dei CC e dal Capitano Cristian Tedeschi, comandante  del distaccamento territoriale di San Giovanni Rotondo., entrambi superiori ed ospiti della locale stazione della Benemerita, retta dal brigadiere Giuseppe Fiore, che ha fatto un po' gli onori di casa. Dopo il saluto del sindaco Vito Di Carlo, ha preso la parola, a nome e per conto della citata associazione ex-vigili del Fuoco, Antonio Cozzetti, che ha fatto un po' la storia degli interventi sostenuti dal sodalizio negli ultimi tempi, oltre a mettere i punti fermi del programma operativo a breve e media scadenza da portare avanti non solo nel territorio di pertinenza, ma anche nel Gargano vicino e lontano. Non per niente erano presenti rappresentanze consistenti di associazioni di protezione civili provenienti dalle varie realtà provinciali. Quindi, ha preso la parola Antonio Grassi, comandante del distaccamento dei Vigili del Fuoco di San Severo, che ha espresso parole di plauso verso questi giovani che presiedono il territorio e spesso anticipano con  interventi efficaci quelli dei titolati. Dopo di che la  comitiva degli ospiti si è spostata nella vicina nuova sede della locale protezione, accolti con calore  dalla musica della banda di Santa Cecilia, capeggiata dal maestro Claudio Bonfitto, che prima del simbolico taglio del nastro, operato dal sindaco Di Carlo e dal Prefetto Latella, ha suonato l'inno nazionale salutato da scroscianti applausi dalla folla radunatosi in zona e dai militari presenti, C'era pure una rappresentanza del Corpo Guardie Forestali. Quindi,autorità e cittadini hanno visitato i locali ed apprezzato strumenti, attrezzi vari  e automezzi attrezzati in dotazione alla struttura. Dopo la partenza delle autorità , il raduno dei volontari, quasi esclusivamente giovani, ha proseguito i festeggiamenti sino ad ora inoltrata nel cortile stracolmo di gente tra fuochi d'artificio, musica e rifocillandosi del “ben di dio” disposto su  una tavolata imbandita alla meglio

Letto 988 volte Ultima modifica il Sabato, 09 Agosto 2014 06:27
Vota questo articolo
(3 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.