Redazione
07/08/14

IO PARTO NON SO SE RITORNO - Storie di Caduti e Reduci della II Guerra Mondiale

Presentazione del volume di Antonio Del Vecchio sul più imponente conflitto planetario, che è costato la vita a milioni di giovani, partiti per il fronte e spesso mai più tornati 

RIGNANO GARGANICO (FG). Ormai è tutto pronto a Rignano Garganico per il primo libro-forum dedicato alla Grande Guerra. Il riferimento è all'anteprima del volume di Antonio Del Vecchio, IO PARTO NON SO SE RITORNO – Storie di Caduti e reduci della II Guerra Mondiale.

 

L'iniziativa, come noto, organizzata dal Circolo Culturale “Giulio Ricci” del posto, si terrà, mercoledì 13 agosto 2014, con inizio alle ore 18.00, nel più piccolo comune del Parco Nazionale del Gargano e precisamente nell'accogliente Auditorium dell'ex-Chiesa del Purgatorio, ubicato nel cuore del ben conservato centro storico medievale.

 

Ecco il programma della serata.

 

Per il saluto di rito interverranno il presidente del Parco Nazionale del Gargano, Stefano Pecorella, il sindaco Vito Di Carlo e il consigliere delegato al ramo Viviana Saponiere; seguiranno nell'ordine diversi e articolati interventi, tra cui quello di Saverio Russo, Professore Ordinario di Storia Moderna presso la Facoltà degli Studi Umanistici dell'Università degli Studi di Foggia; di Ettore Granatiero, Generale di Corpo d'Armata nella Riserva; di Alfonso Barbati e Filippo Triggiani, entrambi generali di Brigata nella Riserva; di Gianpietro Ricci, nella triplice veste di “Mecenate”, di valente commercialista e imprenditore agricolo; di Giovanni Draisci, imprenditore, politico ed esperto di questioni militari; di Michele Caruso, giornalista, scrittore, poeta, economista e direttore responsabile del quotidiano nazionale Ventonuovo.eu; di Matteo Viola, ex-sindaco e testimone indiretto degli eventi; di Luigi Di Claudio, testimone indiretto degli eventi e fondatore dell’Associazione Culturale “Cerchi di Vita”.

 

Seguirà il dibattito con interventi programmati di: Vincenzo Sfirro, docente di Lettere Classiche; Sergio D'Amaro, scrittore; Antonio Guida, studioso di storia e archeologia; Silvio Orlando, fotografo ed artista poliedrico.

 

Modereranno i lavori Angelo Mastrillo, giornalista, Docente presso l’Università degli Studi di Bologna e consulente del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica, e Saverio Serlenga, corrispondente di varie emittenti radio-televisive, siti web e testate cartacee.

 

Nel corso dei lavori si susseguiranno intermezzi di pausa con la lettura-recita di passi scelti di  alcune lettere inviate ai famigliari dai militari impegnati nei diversi fronti di guerra: con apparizioni di Luisa Bergantino, Raffaella e Monica Vigilante, Maria Teresa Di Claudio e musiche di Giuseppe Del Vecchio.

 

Ma chi è l'autore?

 

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province. Ha al suo attivo oltre 50 volumi su storia, politica, archeologia, arte e tradizioni popolari.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiornol’AttaccoGarganopressSanmarcoinlamis.euRignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.

 

Il volume?

 

Il libro, che  conta 235 pagine, comprensivo di un'ottantina di fotografie, è disponibile sia in formato cartaceo, sia in quello elettronico.

 

L’edizione presentata a Rignano Garganico, che ha visto i patrocini della Regione Puglia, della locale Amministrazione Comunale, del Parco Nazionale del Gargano, dell’Associazione Culturale “Cerchi di Vita” e della Banca di Credito Cooperativo – Cassa Rurale ed Artigiana di San Giovanni Rotondo, è da considerarsi “speciale” e “limitata”.

 

Infatti, l’autore ha voluto creare una tiratura numerata e autografata, in modo da creare volumi unici che prenderanno valore col tempo.

 

Un investimento basato sulla cultura, sulla ricerca e sulla tradizione, che costerà all’acquirente appena 10 Euro in formato cartaceo o 2,99 Euro in digitale, ma che in valore commerciale si trasformerà di fatto in una rendita di memoria, di affetti e di ricordi che difficilmente potranno svanire dai ricordi dei più.

 

Ulteriori approfondimenti su www.rignanonews.com, il portale dei Rignanesi, Garganici e Pugliesi nel mondo, che trasmetterà in video-streaming l’intero evento culturale.

 

Vietato mancare.

Letto 1203 volte Ultima modifica il Venerdì, 08 Agosto 2014 06:04
Vota questo articolo
(3 Voti)