Antonio Del Vecchio
31/07/14

Rignano si stringe attorno a “don Ciccio” per la morte della moglie Damiana Alessandrini


RIGNANO GARGANICO. L'altro giorno è venuta a mancare la signora Damiana Alessandrini, cara ed amata moglie di don “Ciccio” Demajo, unanimemente ritenuto come uno dei cittadini illustri tra i più stimati e benvoluti nella storia di Rignano Garganico.

E questo per via delle sue innumerevoli virtù e doti professionali, imprenditoriali e soprattutto umane messe sempre a disposizione del prossimo, come non mai,  che fanno di lui un esempio di vita per davvero insuperabile. Fino a quando era attivo i suoi erano beni a servizio di tutti. Infatti, nei periodi più floridi della sua multiforme attività di imprenditore agricolo e di allevatore, traevano sostegno presso le sue masserie dai Cassoni a Palagano e alla “massariòla”  decine e decine di famiglie sino ad arrivare ad una quarantina di dipendenti. Ed è per questo che oggi, nel giorno del dolore più forte,  l'intero paese si stringe attorno a lui in segno di filiale affetto e stima. Da non dimenticare che don Ciccio, oltre ad esercitare con grande dedizione e sapere scientifico la sua professione di oculista, è stato per moltissimi anni onnipresente e valente conferenziere – affabulatore nei vari simposi, nonché ossequiato presidente nazionale dell'associazione allevatori della specie bovina podolica o nostrana. La Direzione e la Redazione di questa testata si stringe attorno a lui, sostenendolo di cuore. Fatti forza, don Ciccio! I funerali dell'Alessandrini – Demajo si sono svolti nella mattinata presso la Chiesa Matrice “Maria SS. Assunta” in Rignano, officiati da Padre Pietro Carfagna, Ofm, già Ministro Provinciale ed attuale Guardiano del Convento di San Matteo, coadiuvato dal v. parroco don Antonio Gianfelice.  Alla fine della cerimonia,è stato lo stesso Demajo a tessere con accenti commossi e commoventi le lodi della moglie defunta.Dopo di ché la salma è stata tumulata  presso la tomba di famiglia al Cimitero del posto.   

Letto 1208 volte Ultima modifica il Venerdì, 01 Agosto 2014 05:35
Vota questo articolo
(2 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.