Antonio Del Vecchio
08/07/18

Un brand per la Capitanata: "La Pelandra" fa il suo primo bilancio

Foggia, 06 luglio 2018. “Non stiamo pubblicizzando un tour ma una catena che dalla Grotta di San Michele alle piazze foggiane di Libando, dall’Orsara jazz a Castel Fiorentino, si snoda per tutta la provincia, spesso con scarsità di collegamenti”.

Così il giornalista Piero Russo moderando l’incontro sul turismo e mobilità organizzato dall’associazione “La Pelandra” di cui è presidente Valentina Sapone, archeologa di Manfredonia e, da ottobre scorso, perno di un turismo mirato, di collegamento fra i  vari centri della provincia, con il suo minibus.  Tanti i tour in agenda, tanti quelli già organizzati. A quasi un anno dal suo esordio, il progetto nato con il bando PIN - Pugliesi innovativi - promosso, lanciato e sostenuto dall'Assessore regionale al Bilancio, Demanio e Patrimonio, Provveditorato ed Economato, Sport per tutti, Politiche giovanili e cittadinanza sociale, dott. Raffaele Piemontese, fa il bilancio.“Io sono di San Giovanni Rotondo, quando arrivi lì capita spesso che non prosegui per Monte S. Angelo, il tuo giro si ferma, non è collegato ad una rete, è mirato, spesso perché non ci sono alternative”, ha proseguito Russo nella sua introduzione./Capone: “La Puglia è talento artistico e paesaggi, non solo mare”Accanto alla dott.ssa Sapone e al giornalista Piero Russo, si sono seduti al tavolo dei relatori: il parlamentare Antonio Tasso, la consigliera regionale pugliese Rosa Barone, l'Assessore alla cultura del Comune di Foggia, Anna Paola Giuliani. Video messaggio dell'Assessora all'Industria turistica e culturale, Gestione e valorizzazione dei beni culturali, dott.ssa Loredana Capone - a Mosca per presentare un’ iniziativa sul cinema da titolo ‘Ciao Italia’ -, e messaggio del Consigliere regionale, vice presidente del Consiglio regionale Pugliese, Avv. Giandiego Gatta. Intervenuta l'imprenditrice Daniela Corrente, che ha presentato la linea Daniela Corrente Profumi. “Complimenti ai giovani come Valentina e a queste iniziative per i turisti, sempre più cittadini a tempo. La Puglia non è solo mare, ma cultura, talento artistico, enogastronomia, passeggiate in bicicletta, beni culturali da riscoprire”, ha detto l'assessore regionale Capone.Giandiego Gatta, vicepresidente della Regione, ha mandato i suoi saluti e auguri. “Ero presente il giorno in cui questa iniziativa è stata illustrata”, ha scritto in un messaggio indirizzato a Valentina Sapone, con riferimento ad ottobre del 2017, quando “La Pelandra” è stata presentata nella prima conferenza stampa. /Destagionalizzare, oltre il boom di turisti sul Gargano / “Tanti paesaggi, la pianura, i monti, ma non siamo riusciti  a fare brand, ora puntiamo su un’iniziativa che unisce diversi itinerari”, ha ripreso Piero Russo. Un passaggio rilanciato da Rosa Barone: “Bisogna pensare un’idea diversa di turismo, fare rete, coordinamento, abbiamo due siti Unesco nella nostra provincia, credo che dovremmo  vivere di turismo e agricoltura tutto l’anno, e destagionalizzare”. Perché il punto di cui si discute da anni è proprio questo: Vieste è la meta più gettonata dell'intera Puglia con 2 milioni circa di presenze l’anno scorso, è in crescita costante l'attrattività di centri da Manfredonia a Peschici fino a Vico del Gargano, ma sembra mancare una copertura turistica globale anche nei mesi non estivi. /Anna Paola Giuliani /ha elogiato l’offerta turistica messa in campo perché “ha colmato una lacuna”, èd stata critica sull’accorpamento, operato dal governo in carica,  fra turismo e agricoltura scorporandolo dai Beni culturali: “Per un turismo destagionalizzato bisogna pensare a offrire strumenti ed opportunità, e non vedo un turismo  senza connessione con  beni culturali, questo per avere una visione larga. Foggia fa storia a sé, è luogo strategico verso i territori limitrofi e in cui la manifestazione di ‘Libando’, per esempio, va di anno in anno assumendo sempre più forza, per  le numerose presenze e per gli stand italiani e stranieri che arrivano in città. Il motore, come sempre, è l’amore per questa terra”.Tasso “Sport e turismo, binomio vincente”/L’onorevole Tasso ha espresso la sua felicità perché “c’ero anch’io quando abbiamo presentato per la prima volta la Pelandra”. Non era ancora stato eletto alla Camera, dopo il 4 marzo è ritornato a parlarne in veste di deputato: “Mi ha portato fortuna”. Ha proseguito: “Il turismo è cambiato, non c’è più la gente che va in vacanza e stacca la spina, cioè non c’è più solo quella. L’offerta del turismo deve essere varia, deve emozionare, da uomo di sport (è vicepresidente regionale della Federazione tennis da tavolo, ndr) ho molto apprezzato quando il premer Conte ha parlato, in un intervento in Senato, di turismo, di sport e di associazioni dilettantistiche. Il binomia turismo-sport è vincente. Nel 2016 ci sono stati a Lucera i campionati di tennis da tavolo, con 14mila presenze in 15 giorni”.Uno stemma della Provincia di Foggia per Valentina Sapone: “Sono stata spinta in quest’avventura dalla voglia di fornire un turismo di qualità al territorio. Con la mia storia di archeologa e con le mie conoscenze di questi luoghi, che soffrono per la difficoltà di collegamenti e in cui è mancato un trait d’union fra le sfaccettature di questa splendida terra”. Un itinerario che non è stato solo visite in luoghi rilevanti per storia e monumenti, ma anche viaggi per seguire spettacoli e mostre.In sala anche alcuni partecipanti ai tour, sempre più affezionati a questo progetto, di cui hanno illustrato i vari momenti, e già interessati ai nuovi programmi.A coronamento dell'evento a Palazzo Dogana, al termine della conferenza stampa, Luigi Di Tuccio, patron di "Antica Enotria Organic Wines, ha presentato i vini di sua produzione.

N.B. Comunicato stampa dell'organizzazione

Letto 111 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.