Antonio Del Vecchio
18/05/18

Ecco la due giorni della Festa dei Musei, a Manfredonia

MANFREDONIA. Sabato 19 e Domenica 20 maggio, festa dei Musei, a Manfredonia. Ad annunciare l’evento ci pensa una nutrita e creativa locandina-manifesto affissa in ogni dove nella provincia.

Si comincerà con l’apertura straordinaria al pubblico, dalle ore 8,30 alle 23.00 (ultimo ingresso alle 22.00) del Museo Nazionale Archeologico di Corso Manfredi, cuore e vita pulsante della città. Dalle 8,30 alle 9,30 la manifestazione sarà allietata dalla colazione con il direttore della struttura, Torrione dell’Annunziata. Si passerà, quindi, nella Sala-Convegni, per  la discussione dei seguenti temi: “I primi passi verso la realizzazione della Rete Nazionale  dei Musei in Capitanata”, con l’intervento di tutti i direttori delle predette istituzioni;  le attività di Alternanza Scuola-Lavoro; inaugurazione di “MuseInversi”, spazio dedicato alla presentazione di libri e dei rispettivi autori. Dalle 11.00 alle 13.00 avranno luogo le visite guidate curate dagli studenti. Dalle 17.00 alle 19.00 si terrà lo spettacolo “Le quattro stagione”, il percorso tattile-sonoro a cura della Bottega degli Apocrifi.  Per quanto riguardo il Parco Archeologico di Siponto , il programma si snoderà dalle 12.00 alle 24.30 con Parco in Festa e Notte dei Musei, con l’apertura straordinaria della cripta medievale con momenti di intrattenimento musicale (ultimo ingresso alle ore24.00). Domenica 20 maggio, si ritornerà al Museo Archeologico Nazionale con apertura dalle 8.30 alle 19.00 (ultimo ingresso alle 19.00). Dalle 8.30 alle 9,30 si ripeterà la classica colazione col direttore. Dopo di che dalle 10.00 alle 12.00 si metterà in atto il museo per i bambini – giocare con le Stele; dalle 17.00 alle 19.00 si ripeterà lo spettacolo “Le quattro stagioni”, percorso tattile - sonoro per bambini e famiglie, curato dalla Bottega degli Apocrifi. Dalle 12.30 alle 21, si riaprirà il Parco Archeologico di Siponto (ultimo ingresso alle ore 21). In entrambe le giornate, un filo conduttore unirà i tre  Musei della Capitanata aperti per l’occasione, che comprendono, oltre alla citata Manfredonia, Foggia, Torremaggiore. Tutto questo sarà reso possibile, grazie anche ai percorsi culturali e un collegamento fisico con navette e bus Ataf programmato e gestito dall’Associazione “La Pelandra” e dal Museo Civico del Comune di Foggia. Forse il prossimo anno nel programma ci sarà anche il Museo Paleolitico di Grotta Paglicci, in via di completamento, a Rignano Garganico.

Letto 210 volte Ultima modifica il Venerdì, 18 Maggio 2018 17:16
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.