Antonio Del Vecchio
11/02/18

E' in vetrina, per i tipi di Convivio, "Acqua e terra", raccolta di poesie di Raffaele Lauriola

FOCE VARANO. Dal 2 Febbraio 2018è in uscita “ Acqua e terra” –  Il Convivio Editore, l’opera poetica di Raffaele Lauriola con prefazione di Arianna Lauriola e postfazione di Giuseppe Manitta.

Acqua e terra rappresenta la settima raccolta poetica di Raffaele Lauriola e nasce da un profondo studio introspettivo, una confessione taumaturgica rivolta a se stesso, prima ancora che al lettore, partorita dalla necessità di cercare un senso al concetto di felicità che si realizza miracolosamente:  "In fondo la cimosa di un sorriso". Così si apre la raccolta rivelando quello che è essenzialmente il bisogno del poeta di far fronte alle "intemperie in riva al mare", quasi fosse un rifugio intellettuale dove pulsa il cenno di un sorriso. Un gesto incompleto, ma che esiste. Acqua e terra cavalca le ferite di una laica religiosità permeata dagli errori superomistici che scalano le vette di un materialismo apocrifo, tragico: " C'è un'ora che inizia tra le dita un rosario, a qualsiasi ora". Come la carrucola montaliana i componimenti di Raffaele Lauriola cigolano tra speranza e amore, limiti e confini, sorrisi e silenzi:"Vai, ci sono tante fermate dove potrai incontrarti, non ti fermare, non mi aspettare, sono sempre lì ad un passo da te, più avanti" [ dalla prefazione di Arianna Lauriola]. Acqua e terra sono due degli elementi primigeni della creazione sia secondo la filosofia greca sia secondo la tradizione biblica. Acqua e terra sono gli elementi irriducibili della poesia, della creazione, del plasma della parola  [dalla prefazione di Giuseppe Manitta]. Raffaele Lauriola nasce a San Severo nell’ottobre 1963 e vive a Foce Varano, dove inizia a scrivere i primi versi sin da bambino delineando un excursus poetico saldo e ben definito. La sua vocazione poetica è andata via via consolidandosi fino alla nascita di “Io e il male” che vede la sua pubblicazione nell’anno 1981

N.B. comunicato stampa a cura di Arianna Lauriola

Letto 100 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.