Antonio Del Vecchio
27/01/18

Borse di studio e corsi aperti per svantaggiati al Mad Mall di Mattinata

MATTINATA. Dallo scorso mese di dicembre, il MAD Mall ha aperto le porte a un progetto di inclusione sociale, che si basa su due possibilità, per accedere ai corsi di musica e teatro del MAD,

all'interno del territorio di Mattinata.La prima riguarda due borse di studio, finanziate da diverse realtà produttive del territorio, che danno la possibilità concreta a due bambini, in condizioni di svantaggio, di partecipare ai corsi musicali del MAD (canto, pianoforte, chitarra, basso, batteria, tromba) per l'intero anno scolastico, senza gravare economicamente sulle famiglie.Una storia virtuosa, che parte dal sostegno del Supermercato Trotta, del B&B Matinèe e Nuovamente Fly Tendaggi, che hanno sposato fin da subito l'iniziativa promossa dal MAD Mall.Inoltre il MAD, sempre dal mese di dicembre, ha avviato un programma di 'inclusione sociale', anche in collaborazione con l'Assessorato alle Politiche Sociali e Giovanili del Comune di Matttinata, guidato da Michela Armillotta e con l'Ufficio Servizi Sociali, grazie alla disponibilità della dottoressa Dina Ciuffreda. Dal mese di dicembre, infatti, ha preso piede un programma di partecipazione alle attività didattiche aperto a soggetti economicamente svantaggiati, (in numero limitato e qualora ne facciano richiesta) a cui sarà garantita la partecipazione ai corsi collettivi di propedeutica musicale (fino a 7 anni) e di teatro (senza limite di età

N.B. Comunicato stampa di Samantha Berardino

Letto 287 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.