Antonio Del Vecchio
17/12/17

Per un fine settimana tutto di gusto, a Lucera

Lucera – Seconda giornata di Puglia Soul Food, l’evento della Regione dedicato alle eccellenze agroalimentari del territorio, ospitato dalla città federiciana.

 Da ieri, nonostante le inclemenze del meteo, le principali strade del centro storico ospitano le migliori aziende di prodotti tipici, dal vino al miele, dai prodotti da forno alla pasta artigianale fatta con grani antichi, e poi salumi e prodotti caseari. In piazza della Repubblica l’area streetfood, ed in piazza Duomo gli spazi riservati al vino e alle birre artigianali. Puglia Soul Food ha pensato anche ai bambini con l’Area Kids accanto al Duomo, uno stand in cui i più piccoli potranno giocare e partecipare a mini laboratori di cucina per conoscere e preparare i piatti e i dolci della tradizione e del Natale. In tutto il centro storico musica, artisti di strada e spettacoli. Nel Museo Civico i bambini potranno visitare la Casa di Babbo Natale e partecipare a giochi e laboratori.Domani, domenica, 17 dicembre l’atteso appuntamento con due laboratori del gusto cui parteciperanno giornalisti, blogger, influencer : a Palazzo De Troia, in piazza Nocelli, a 12,00, lo show cooking di Colto e Mangiato con Massimo Andrea Di Maggio e Peppe Zullo, a rappresentare i piatti della tradizione dauna; nel pomeriggio, stessa location, alle 16,00, Bollicine - Dalla Champagne alla Daunia, il percorso guidato di degustazione di vini e spumanti, con Giacomo Mojoli e Davide Gangi. Puglia Soul Foodè sostenuto dalla Regione Puglia, Assessorato all’Agricoltura, Sviluppo Rurale e Ambientale, in collaborazione con il Comune di Lucera, con ilcontributo delle Associazioni Puglia Soul Food e Puglia Expò e con la partecipazione di Vinoway ed Ais Puglia.

N.B. Comunicato stampa dell'organizzazione

 

Letto 250 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.