Antonio Del Vecchio
29/09/17

Con musiche da film, il Festival dei Monti Dauni, ritorna a Sant'Agata di P.

SANTAGATA DI PUGLIA. Dopo la tappa estiva a Sant'Agata di Puglia dedicata a Lucio Battisti in jazz, il Festival dei Monti Dauni torna nel borgo noto come 'Loggia delle Puglie'

per questa autumn edition della rassegna, che porta la musica nei luoghi più belli dell'entroterra dauno.In scena, questa volta, sabato 30 settembre, Classic From Movie, un concerto che prevede videoproiezioni e musica da film, ideato e diretto da Domenico De Biase, anche nelle vesti di arrangiatore.Solista sarà il soprano Rossana Piccaluga, pluripremiata voce lirica, accompagnata dall'Orchestra del Teatro Garibaldi di Lucera e dalla voce narrante di Vito De Girolamo.Sarà una serata all'insegna delle emozioni, da vedere e da ascoltare, che accompagneranno il pubblico, sospeso tra la magia evocativa dei film che hanno fatto la storia del cinema e le musiche dei grandi autori di colonne sonore.Questo secondo appuntamento del Festival autunnale, con la direzione artistica di Agostino Ruscillo, si svolgerà presso il Castello imperiale, con ingresso libero, alle ore 21.30. Farà tappa poi, ancora, a San Giovanni Rotondo e Candela.Di fondazione medioevale, inserita nell'itinerario federiciano, Sant'Agata di Puglia è Bandiera arancione dal Touring Club Italiano, oltre che "Città del buon vivere" per l'Associazione Internazionale Cittàslow. Dal terrazzo della Piazza principale si gode una meravigliosa vista panoramica sul Tavoliere e sul Golfo di Manfredonia, sul Vulture e i laghi di Monticchio, le alture del melfese in Basilicata e gli altopiani e le alture dell'avellinese ed è per questo detta Loggia delle Puglie.Lo spettacolo è promosso da Regione Puglia e Comune di Sant'Agata di Puglia.

N.B. Comunicato stampa di Samantha Berardino

 
Letto 60 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.