Antonio Del Vecchio
12/08/17

Grande successo di pubblico per il v. ‘Mani pieni d’Amore’ e la Maratonina, a Rignano Garganico.

RIGNANO GARGANICO. Nonostante la contemporaneità, le manifestazioni di Cultura e Sport hanno avuto entrambe un grande ed inatteso successo partecipativo, a Rignano Garganico.

 Il riferimento è alla presentazione del v. di poesie “Mani pieni d’Amore” di Raimondo Ardolino, che si è svolta nella gremitissima Chiesa Matrice dell’Assunta e della Maratonina di 10 Km (quest’anno dedicata al carabiniere Nicolas Ciavarella, scomparso alcuni mesi or sono in loco), che ha visto partenza ed arrivo in Largo Portagrande. Per quanto riguarda il primo caso, dopo il benvenuto dato dal parroco Don Santino Di Biase, hanno preso la parola Lio Fiorentino, presidente dell’Associazione ‘Kalè ‘ di San Giovanni Rotondo, e Filomena Domini, postprefatrice del libro (la prefazione è invece di Giulio Stilla, insigne ed emerito docente di Storia e Filosofia, del luogo). Il primo relatore, da novello ‘Crepet’ qual è nella professione, si è soffermato a lungo a mettere in evidenza il rapporto stretto che intercorre tra psicologia e creatività, tra poesia e sentimenti; l’altra invece ha approfondito, da navigata esperta della materia i motivi e i pregi prettamente letterari, riconoscendo all’autore una indiscussa originalità, definendolo, peraltro,  un  sincero interprete dei nostri tempi. Seguitissime ed assai applaudite, le declamazioni fatte da valenti ‘dicitori’ del posto (Davide Demaio, Pino Iannacci, Leonardo Del Priore, ecc.), accompagnati con le musiche di Ester Augelli al violino. 135 sono i podisti della Maratonina pervenuti all’arrivo di Largo Portagrande, affollato a più non posso.  I primi tre classificati sono: Nazih Yassine degli ‘Amatori Atl. di Acquavica; Paolo Latiano dell’A.S.D. Atl. ‘Padre Pio’ di San Giovanni Rotondo; Felice Dell’Aquila dell’ASD Daunia Running di Foggia. Questi ultimi, come le prime tre podiste di sesso femminili sono state premiati dagli organizzatori, sotto l’occhio vigile di Anna Pia Forte, presidente della sezione Avis del posto e di Pasquale Di Carlo, nella sua duplice funzione di organizzatore e di Consigliere Comunale delegato al ramo. E questo al posto anche del sindaco e degli altri amministratori, impegnati altrove a seguito della grave vicenda di San Marco in Lamis, come si evince da un comunicato stampa di solidarietà e di condoglianze diffuso al riguardo dal Comune.    

 

Letto 151 volte Ultima modifica il Sabato, 12 Agosto 2017 11:19
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.