Antonio Del Vecchio
12/06/17

Con i dati delle preferenze, il quadro dei risultati elettorali si fa più chiaro, a Rignano Garganico

Rignano G. Sede Municipale di Via Leonardo Da Vinci Rignano G. Sede Municipale di Via Leonardo Da Vinci

RIGNANO GARGANICO. Si fanno sempre più chiari i risultati elettorali, a Rignano Garganico. Dopo l’elezione del sindaco Luigi Di Fiore, ora la conta riguarda i candidati consiglieri.

Gli eletti per la lista vincente sono, in ordine di preferenza: Giosuè Del Vecchio (170), Giuseppe Motta (104), Longo Pasquale (93), Viviana Saponiere (90), Antonio Aniceto (90), Pasquale Di Carlo (69) Lucia Iannacci (31). I non eletti sono:  Silvana Giuliani in Petruccelli (24), Roberto Carfagna (18) Stefania Fiore. Per la lista n.1, sconfitta, entrano nell’assemblea elettiva: Michele Ciavarella (sindaco mancato), Matteo Stanco (Udc di Cera, preferito per 115 volte) e Pietro Bergantino (già sindaco della città, con 74 indicazioni). Seguono  nell’ordine dei non eletti: Giovanni Draisci (consigliere comunale uscente, che raccoglie 68 preferenze), Antonio Renza (56),  AngeloAntonio Draisci (39), Matteo Battista (27), Enzo Pazienza (24), Enza Montesano (24) e Antonello Soccio (13). Ecco gli altri dati. Il primo posto è conquistato, come si è visto,  dalla civica “Rignano che vorrei” dell’eletto sindaco Luigi Di Fiore, con l’attribuzione di  754 voti, mentre la lista n.2 perdente “Patto per Rignano”, raccoglie appena 511 voti, con uno scarto netto di 243 consensi.  Il totale dei votanti è di 1300, mentre quello dei voti validi è 1265, schede nulle 26 e bianche 9.  Gli iscritti nelle liste elettorali sono complessivamente 1974, di cui 1025 femmine e 949 maschi. Tra i votanti la differenza tra l’uno e l’altro sesso è di appena 4 voti e premia le donne con 652 iscritte.                

 

Letto 1116 volte Ultima modifica il Lunedì, 12 Giugno 2017 11:49
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.