Antonio Del Vecchio
22/05/17

La lista”Patto per Rignano” di Michele Ciavarella e Matteo Stanco, scende in campo, a Rignano G.

RIGNANO GARGANICO. Nessuna notizia ancora sull’esito del ricorso al Tar, avanzato nei giorni scorsi dall’esclusa lista “Per Rignano” di Peppino Di Michele, già coordinatore e fondatore del PD locale.

Tutti si aspettano e sperano in un responso positivo, in quanto il campo della previsione avrebbe un campo più ristretto e la campagna elettorale a ‘porta a porta’ ne sarebbe facilitata al massimo. Intanto, si è dato le trombe al secondo comizio. Questa volta a scendere in campo sarà “Patto per Rignano”, capeggiata dal v.sindaco uscente, Michele Ciavarella, già primo cittadino del paese e uomo politico di lungo corso. Ha militato in tutte le formazioni figliate dal PCI fino ad oggi. L’incontro avrà luogo, martedì  23 maggio, alle ore 20.00 in punto nel centralissimo Largo Palazzo Baronale, all’ombra della omonima Torre di origine bizantina. Si tratta di una compagine bene assortita e ricca di esperienza, in quanto la maggior parte degli uomini di punta sono già stati presenti in lizza nella passata competizione, con l’eccezione soltanto di Matteo Stanco che corre per i colori dell’Udc, nelle vesti di coordinatore e militante di antica data. Non a caso ad ufficializzare la lista e a dare man forte alla competizione  sarà proprio il capogruppo consiliare del medesimo partito alla Regione Puglia,  Napoleone Cera. Forse ci sarà pure il deputato Angelo Cera, se gli impegni parlamentari glielo permetteranno.  A parte quelli citati, gli altri candidati alla carica elettiva sono: Aniceto Rocco,  Battista Matteo, Bergantino Pietro,  Draisci Angelo Antonio, Driasci Giovanni, Montesano Enza, Pazienza Vincenzo detto Enzo, Renza Antonio, Soccio Antonello detto Giacinto.

 

Letto 736 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Del Vecchio

Già funzionario della Regione Puglia in campo culturale, giornalista e pubblicista. Ha diretto vari periodici con scritti a carattere politico e socio – culturale, tra Bari, Foggia e rispettive province.

Dal 1979 ha collaborato e collabora con testate, anche digitali, quali La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Attacco, Garganopress, Sanmarcoinlamis.eu, Rignanonews.com.

E’ autore e curatore di parecchi volumi sui beni culturali, sulla storia locale, sull’emigrazione e sulle tradizioni di Rignano, del Gargano, della Puglia e dell'Italia.